MotoGP, GP Assen, le dichiarazioni di Marquez e Lorenzo

La MotoGP sbarca nella “cattedrale” di Assen. L’università del motociclismo a tinte orange ospita l’ottava gara di un mondiale che, dopo quanto successo a Barcellona, sembra nuovamente procedere spedito in direzione Cervera, casa del dominatore assoluto Marc Marquez, sin qui vincitore di ben quattro gare e al comando della classifica iridata a +37 sul primo inseguitore, Andrea Dovizioso: “Sono contento di quanto fatto fino a questo punto della stagione, stiamo cercando di gestire al meglio le gare, ottenendo sempre il massimo, ma siamo consapevoli che arriveranno anche per noi i momenti complicati. – ammette il campione del mondo in carica – Adesso abbiamo Assen e Sachsenring prima delle vacanze, saranno due gare fondamentali in ottica mondiale. Di solito fatichiamo qui, ma l’anno scorso abbiamo vinto. Obiettivo? Dobbiamo puntare al podio anche se gli avversari venderanno cara la pelle. Su questo tracciato occhio a Yamaha e Suzuki

Marc Marquez (foto da: motogp.com)

In cerca di redenzione, invece, c’è Jorge Lorenzo, firmatario dell’autentico disastro catalano che,, con la sua scivolata, ha provocato la caduta in simultanea di Dovizioso, Vinales e Rossi. Prima dello strike, però, la velocità e l’aggressività inscenate in pista dal maiorchino lasciano ben sperare per il proseguo della stagione: ” Arriviamo in Olanda con una moto decisamente migliorata, grazie a delle modifiche che migliorano le mie sensazioni in sella. Assen non è la pista più congeniale alle mie caratteristiche di pilota, ma daremo il massimo per ottenere un grande risultato. Nonostante una caduta nei test che mi provoca ancora un pò di dolore, siamo riusciti a provare delle novità che porteremo in pista anche qui

Jorge Lorenzo 
Fonte: Twitter Lorenzo

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€