MotoGp 2019 Gp di Germania, dichiarazioni di Rossi e Vinales dopo le prove libere

E’ terminata la prima giornata del weekend in Germania, quella dedicata alle prove libere sul circuito del Sachsenring. Valentino Rossi può dirsi estremamente soddisfatto per il rendimento. Terzo tempo nella prima sessione, decimo in quella pomeridiana. 
Valentino Rossi sul circuito del Sachsenring in Germania.
Fonte: Facebook Valentino Rossi

La competitività, qui al Sachsenring, pare essere tornata a buon livello, con ottimismo per il proseguo del weekend:

Come è andata oggi? Non male. Riesco a guidare meglio, ho un feeling migliore con la moto e il mio passo con le gomme da gara è abbastanza buono: questo è importantissimo, anche se tanti piloti sono veloci. Purtroppo nel time attack del pomeriggio con la gomma morbida non sono riuscito a migliorarmi come mi aspettavo. Bisogna continuare a lavorare e domani mattina bisognerà essere nei primi dieci.”

Per quanto riguarda i suoi avversari, ha visto bene Marquez, ma non solo, Quartaro, Rins e il suo compagno di squadra Vinales non sono da sottovalutare:

“Mi sembra che Marquez sia quello che vada più forte ma vanno bene anche Rins, Quartararo e Vinales. Oggi loro sono andati forte ma sono andato bene anche io. Per entrare nel Q2 bisogna essere veloci, competitivi, fare un giro rischiando ma non sbagliando. Cercare di non essere nel traffico, fare in modo che nessuno ti dia fastidio: non sarà facile, sarà una lotteria“.

Vinales in accelerazione con la sua Yamaha sulla pista del Sachsenring.
Fonte: Vinales Twitter

Il suo compagno di squadra Vinales ha chiuso il venerdì con il quarto tempo. E’ riuscito ad essere veloce in entrambe le sessioni di gara, ma guardare al passo gara sarà decisivo per il Gp di domenica:

“Penso che sia stata una giornata molto positiva. Anche se non mi sento benissimo sulla moto, perché il livello di grip era basso, i nostri tempi sul giro erano abbastanza competitivi. Ho provato a guidare con un set up da gara per scoprire quale direzione prendere in preparazione per i primi giri. Abbiamo provato le gomme e bene o male sappiamo come sarà il feeling nei prossimi giorni, quindi domani invece possiamo concentrarci sullo stile di guida e migliorare ancora un po’, in particolare nel settore 2.A un certo punto avevo una gomma nuova ed ero pronto a spingere, ma poi alla terza curva sono stato rallentato da alcuni altri piloti. E’ importante prestare attenzione a ciò che accade in pista in un circuito così stretto. A volte una brutto giro nelle FP3 può farti andare a Q1.”

 

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Lorenzo Carrega

Informazioni sull'autore
Giornalista Pubblicista. Esperienze in ambito giornalistico locale, non solo di sport, ma anche di cultura e tempo libero. La scrittura è la mia passione
Tutti i post di Lorenzo Carrega