MotoGp 2019 Gp di Catalogna, dichiarazioni di Dovizioso e Petrucci prima del weekend

E’ il giovedì, giornata come al solito segnata dalle dichiarazioni dei piloti prima del weekend di gara. Questa volta il mondiale fa tappa in Catalogna, per la settima prova. 

La Ducati ha già fatto un grande exploit con Petrucci nello scorso gran premio, davanti al pubblico di casa. Ora, però, occorre ripetersi per cercare d’insediare da vicino il leader del mondiale Marquez.

Dovizioso è molto contento dell’esperienza avuta con il rally lo scorso weekend.
Fonte: Titter Dovizioso

Dovizioso ha innanzitutto voluto parlare dell’esperienza che lo ha coinvolto lo scorso weekend sulla DTM, molto gratificante ed entusiasmante, su di una vettura molto bella e potente. Certo ha incontrato diverse difficoltà, dovute innanzitutto alla lingua, poi guidare e nello stesso tempo parlare con il team è stata un’esperienza piuttosto difficile.

Poi si è buttato a capofitto sulle considerazioni riguardo questa stagione, in cui il suo team ha più punti dell’anno scorso, aspetto da non sottovalutare, ma nel contempo bisognerà fare di più per battere Marquez:

“Abbiamo più punti rispetto al 2018, siamo più costanti, ma per lottare con Marquez serve una vittoria. Vogliamo qualcosa di più, stiamo lavorando sodo per migliorare”

Con il team il rapporto è molto buono, il lavoro nei dettagli è fatto in maniera corretta. Questo aspetto fa si che si crei un ottimo affiatamento, che si miri tutti allo stesso obiettivo:

“Il rapporto creato con il team è diventato molto buono, questo aiuta a lavorare sui dettagli nel modo giusto. E’ uno dei motivi per cui siamo competitivi da 3 anni, ci ha aiutato molto”.

Petrucci durante lo scorso weekend con la DTM.
Fonte: Petrucci Twitter

Il suo compagno di squadra Petrucci è ancora euforico per la grande prestazione avuta al Mugello. Non era al 100% ma è riuscito comunque a vincere, questo la dice lunga sulla qualità del pilota. 

Sulla pista di Catalogna sarà più difficile lottare per il podio, ma comunque cercherà di dare una mano a Dovizioso per recuperare punti su Marquez, al momento primo in classifica:

“Dovizioso mi ha aiutato tanto in inverno, soprattutto sotto l’aspetto mentale. Voglio portare questo aiuto reciproco a un livello più alto, per competere sempre: in allenamento, a casa. Non ci sono ordini di scuderia, ne abbiamo parlato a lungo. Se avrò la opportunità di vincere cercherò di coglierlaForse potrò dare ad Andrea una versione migliore di me, perchè ora sono più rilassato, il significato di aiutare Andrea era questo. Essere lì a lottare per il podio sarebbe molto importante per la Ducati e per noi, questo weekend”.

 

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Lorenzo Carrega

Informazioni sull'autore
Giornalista Pubblicista. Esperienze in ambito giornalistico locale, non solo di sport, ma anche di cultura e tempo libero. La scrittura è la mia passione
Tutti i post di Lorenzo Carrega