Mondiali Volley femminile: l’Italia concede un set, ma batte il Belgio

Mondiali volley femminile, l’Italia concede un set, ma batte il Belgio 3-1 (21-25; 30-28; 29-27; 25-9), ed è prima nel girone a punteggio pieno.

Prima vittoria molto sofferta: l’Italia cede un set al Belgio, ma rimonta e conquista altri tre punti nei Mondiali di volley femminile. Era il primo banco di prova per le nostre “azzurre”, ed è stato superato anche se con qualche difficoltà.

Le fiamminghe sono guidate da una scatenata Herbots (28 punti a referto), e si portano a casa il primo parziale che le azzurre vedono scivolare via nella parte finale. L’Italia, sotto 7-9, prova a rimontare con due muri di Danesi e Sylla, ma il Belgio torna avanti 10-12, con un muro di Van Der Vyver su Sylla.

Tornano in carreggiata le azzurre, trascinate da Egonu, ma Van Gestel (ex Firenze), si fa sentire in diagonale per il 14-16. Un errore di Herbots fissa il punteggo sul 18 pari. Allunga però il Belgio, giocando bene sulle mani del muro. Sotto 19-22, le ragazze provano una reazione, ma Van Gestel propizia tre set ball alla sua squadra, che Van Avermaet capitalizza subito, andando a murare Bosetti.

Italia-Belgio 3-1. Dall’account Twitter FIPAV

Nel secondo set l’Italia sembra tornare in controllo: Orro, con un muro, ci porta sul 7-5. Un errore di Egonu vale il pari belga, che poi va avanti con l’ace di Van Gestel (8-10). L’Italia riequilibra le sorti, grazie ad Egonu, e trova un allungo importante con un mani out di Bosetti (20-18).

Proprio Bosetti mette a terra un pallonetto per il 24-19 che sembra condannare le belghe. Tre errori di Egonu rimettono invece in carreggiata il Belgio, che porta il secondo set ai vantaggi. La formazione azzurra si trova a un passo dal 2-0 quando Orro si fa murare un tocco di seconda, ma Chirichella salva miracolosamente e permette alle sue compagne di rimanere a galla, prima che Sylla, da seconda linea, e Danesi, a muro, sbroglino la matassa per il 30-28.

Nel terzo set il Belgio si scioglie, e l’Italia ha maggior vita facile: avanti 7-1 con un tocco morbido di Danesi, la squadra azzurra si porta sul 10-2 con un muro di Egonu. Il set, e la partita, viaggiano spedite verso la conclusione: ace di Bosetti per il 16-6, e due punti di Pietrini per il 22-8. Egonu, in diagonale, ci propizia 16 match point. Tocca ad Anna Danesi, la migliore del sestetto azzurro, chiudere in primo tempo sul 25-9.

Giovedì, la squadra di Mazzanti scende in campo per la quarta giornata, contro il Kenya, che oggi ha battuto il Camerun, prima di chiudere il girone contro l’Olanda.