MLS 2017: novità Minnesota e Atlanta. Toronto, Seattle e Dallas partono favoriti

Questa notte è partita ufficialmente la stagione 2017 della MLS americana. Dallas, Toronto, Seattle e New York City le favorite.

Tre mesi fa i Seattle Sounders si laureavano campioni della Major League Soccer americana. Questa notte alle 3.30 (ora italiana) si sono aperte ufficialmente le danze della nuova stagione con la sconfitta per 5-1 del Minnesota al Providence Park di Portland contro i padroni di casa.

Andrea Pirlo      

Parte male dunque una delle new entry della MLS insieme all’Atlanta United. Le grandi favorite del torneo, oltre i campioni in carica, restano il New York City, il Toronto degli italiani Pirlo e GiovincoDallas. La competizione si preannuncia come una delle League con maggior prospettiva di crescita al mondo: aumentano le squadre, aumentano i talenti, aumentano gli spettatori – non solo americani – negli stadi e davanti gli schermi.

L’aumento a 22 team, con l’ingresso di Atlanta United e Minnesota United, non sarà l’unica novità: nel corso del torneo sarà sperimentata la VAR (Video Assistant Referee), già collaudata nella preseason con l’espulsione di Villa. E dal punto di vista prettamente calcistico di tantissimi giovani nuovi talenti.

Non ci saranno più calciatori di gran richiamo come Lampard, Gerrard, Keane, Donovan e nonostante alcuni insistenti rumors (Schwiensteiger su tutti) nessun nome altisonante è arrivato dall’Europa. Ma sono tanti i giovani e giovanissimi (su oltre 70 stranieri solo 10 o poco più sono over 30) che potranno prendersi la scena: Almiron, Villalba, Colman e Nikolic per citarne alcuni. Segno che il Campionato a stelle e strisce sta crescendo di anno in anno in appeal e i calciatori non vengono qui solo per svernare.

Sebastian Giovinco

Negli States è esplosa la Soccermania. I continui record di pubblico davanti alla Tv e negli stadi ne sono la conferma. La MLS è balzata al sesto posto tra le leghe più seguite al mondo per numero di spettatori.

Riguardo lo spettacolo sul campo e non solo sugli spalti, la Eastern Conference dovrà dimostrare di essersi avvicinata sempre di più alla Western Conference che da otto anni alza il titolo. Sulla costa atlantica occhi puntati dunque sul folto gruppo di rappresentanti nostrani: Pirlo, Giovinco, Donadel, Nocerino e Mancosu contenderanno il titolo di Conference ai New York Red Bulls. Mntre sulla sponda del Pacifico a far sul serio saranno i Campioni in carica dei Seattle Sunders, i Los Angeles Galaxy e Dallas a caccia di conferme dopo l’ottima stagione del 2016.

Campioni, giovani talenti, stadi pieni, numero di spettatori sempre più in crescita: di motivi per guardare una delle League più promettenti al mondo ce ne sono tanti: quello fondamentale sarà sicuramente lo spettacolo.

 

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

15€ Bonus Benvenuto Scommesse al Deposito

Fastbet

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Veronica Martella

Informazioni sull'autore
Pugliese, una laurea in storia dell'arte e tanta passione per il calcio e la Roma in particolare. Amo le cose belle e semplici della vita e non sopporto l'arroganza, l'intolleranza e chi non si emoziona mai per nulla.
Tutti i post di Veronica Martella