Milan-Parma, dichiarazioni pre partita Pioli: “Le prossime partite diranno chi siamo”

Stefano Pioli alla vigilia della sfida con il Parma snocciola i temi della gara di domani e non sottovaluta minimamente l’avversario: “Domani affrontiamo una squadra difficile, dobbiamo essere ben preparati sotto tutti i punti vista”.

Sul fatto che gli impegni ravvicinati porteranno probabilmente a qualche cambio nella formazione, il tecnico rossonero ci dice:” Domani sceglierò chi ha recuperato bene. Cambiare qualche giocatore non significa cambiare la nostra filosofia. Domani saranno importanti sia chi inizia, sia chi entrerà dopo”.

L’ex allenatore di Lazio e Inter parla anche di Ibrahimovic: “L’infortunio gli ha tolto un po’ di condizione. Deciderò domani mattina chi schierare dall’inizio. Ibra è un vincente, è uscito non contento perchè stavamo perdendo. E’ giusto così, lui è molto motivato”.

Il tecnico rossonero si sofferma a parlare anche nello specifico di alcuni suoi calciatori. Tra questi c’è Bonaventura:”Jack è un ottimo giocatore. Sta facendo bene sia a partita in corso che dall’inizio. Abbiamo lavorato tutti bene in queste settimane. Abbiamo bisogno di un grande sforzo da qui alla fine della stagione e c’è bisogno di tutti. Servirà spirito di sacrificio da parte di tutti”.

Pioli esalta Theo Hernandez, dicendo che ha grandi capacità e che può crescere ancora tanto. Alla domanda se c’è la possibilità di vedere Leao domani titolare Pioli risponde così: “Sta crescendo tanto, ha un potenziale incredibile, ma può crescere ancora molto. Mi piace il suo atteggiamento. Davanti ho tante soluzioni. Lui è un attaccante esterno o una seconda punta.”

Infine su Donnarumma: “Gigio ha grande equilibri, non si abbatte dopo delle critiche e non si esalta quando le cose vanno bene”.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Luca Meringolo

Informazioni sull'autore
Laureato in Comunicazione e Dams, collaboratore di Klichè e StadioSport. Tifoso del Milan, ma sa riconoscere gli errori della sua squadra e loda anche gli avversari per i loro meriti. Obiettivo: giornalismo imparziale!
Tutti i post di Luca Meringolo