Milan: Ibrahimovic rinnova fino al 2023

Continua la storia tra Zlatan e i rossoneri. Tutto definito per il rinnovo annuale.

Zlatan e il Milan: una storia destinata a non finire.

E’ tutto definito, ormai, per il rinnovo del contratto di Zlatan Ibrahimovic con il Milan. Lo svedese ha prolungato il suo precedente accordo di un anno, portando la scadenza del contratto a giugno 2023.

Dopo aver dato il benvenuto a Origi e mentre la dirigenza rossonera sta preparando l’attacco a nuovi innesti, è stata reputata una priorità quella di rinnovare il contratto di Ibra.

L’età, sicuramente, non è dalla sua parte ma Ibra ha già dimostrato quanto il suo carisma e la sua leadership possano essere fondamentali nel contesto rossonero.

Il suo arrivo ha, infatti, permesso alla rosa Campione d’Italia di crescere caratterialmente ed è per questo che il Milan non intende privarsi del suo giocatore più rappresentativo all’interno dello spogliatoio.

Un leader dentro e fuori dal campo che, nonostante i 41 anni equalche infortunio di troppo, Ibra ha saputo dimostrarsi decisivo anche quest’anno mettendo a segno otto gol.

L’accordo tra lo svedese e il Milan sarà annuale, con un ingaggio abbastanza contenuto di 1,5 milioni netti più bonus raggiungibili tramite gol fatti, risultati della squadra e presenze.

Il primo ostacolo sarà, per Ibrahimovic, quello di recuperare dal brutto infortunio che lo ha visto protagonista e che lo terrà fuori dai campi non prima di gennaio 2023.

Il rinnovo, dunque, è anche il modo giusto per il Milan per esprimere tutto l’appoggio possibile a un campione come Ibra.