Milan-Genoa, Dichiarazioni pre-partita Pioli: “Rebic e Bennacer sono recuperati”

L’allenatore del Milan Stefano Pioli, è intervenuto alla vigilia della sfida tra il “suo” Milan e il Genoa allenato da Alexander Blessin.

Il tecnico rossonero parla della situazione degli infortunati: “Ibrahimovic sarà fuori una settimana, dieci giorni. Speriamo di riaverlo per il finale di stagione. Rispetto a Torino recuperiamo Rebic e Bennacer, possono giocare anche dall’inizio o essere utili a partita in corso”.

Pioli comunque si augura di recuperare per il rush finale lo svedese. Può essere un elemento importante per la squadra rossonera. Altro indisponibile di domani sarà Castillejo, il quale oggi ha avvertito un problema alla caviglia.

Ovviamente per riuscire a lottare per grandi traguardi (lo scudetto, in questo caso), la squadra deve continuare a fare bene e bisognerà creare più degli avversari. Ovviamente solo a fine anno si potrà fare un bilancio e valutare come sarà andata la stagione. Certamente occorrerà fare più punti possibile.

Milan-Genoa 33° Giornata di Serie A

La squadra crede nelle sue qualità e secondo l’opinione di Pioli, c’è da fare ancora un altro salto di qualità per riuscire a diventare vincenti. A differenza delle ultime partite occorrerà avere precisione e lucidità, oltre a saper riempire l’area di rigore.

Tutte le squadre della Serie A sono motivatissime nell’affrontare le partite e tutte daranno il massimo per portare a casa il massimo dei punti.

Il Milan ultimamente ha segnato pochi gol e per ambire alle zone alte della classifica, certamente è necessario che la squadra rossonera segni più gol. Solo segnando si vincono le partite.

L’ex tecnico di Lazio e Inter, parla anche della situazione di Diaz: “Ha avuto un calo di condizione, è normale in una stagione così lunga. Anche dopo il Covid ha fatto alcune buone partite. Brahim è un giocatore di qualità che sarà importante da qui alla fine”.

Luca Meringolo

Informazioni sull'autore
Laureato in Comunicazione e Dams, collaboratore di Klichè e StadioSport. Tifoso del Milan, ma sa riconoscere gli errori della sua squadra e loda anche gli avversari per i loro meriti. Obiettivo: giornalismo imparziale!
Tutti i post di Luca Meringolo