Milan-Atletico Madrid 1-2, le dichiarazioni post partita di Stefano Pioli: “In parità numerica nettamente meglio noi. Arbitro? Non la sua migliore serata”

Nell’immediato post partita di Milan-Atletico Madrid 1-2, il tecnico rossonero, Stefano Pioli, ha parlato della sconfitta della sua squadra, arrivata nei minuti finali del match con gli spagnoli, a causa di un rigore alquanto dubbio assegnato per fallo di mano di Kalulu. Una disfatta immeritata che lascia il Diavolo all’ultimo posto in classifica nel Gruppo B di Champions League.

Tanta amarezza in casa Milan per la seconda sconfitta consecutiva nella fase a gironi (Gruppo B) di Champions League. I rossoneri iniziano bene contro l’Atletico Madrid del Cholo Simeone, passano in vantaggio con Leao al 20′, ma poi restano in 10 a causa dell’espulsione di Kessie al 29′.

Milan-Atletico Madrid: dichiarazioni post partita Stefano Pioli.
Così Stefano Pioli dopo Milan-Atletico Madrid 1-2.

L’inferiorità numerica costringe Stefano Pioli a ridisegnare la sua squadra che resta in vantaggio fino al 84′ quando un gol di Griezmann, alla sua prima marcatura in maglia Atleti dopo il ritorno sulla sponda biancorossa di Madrid, ristabilisce la parità fissando il punteggio sull’1-1.

1-1 che sembra il risultato giusto, alla fine, per quanto fatto dalle due squadre, ma che viene stravolto nel finale di partita da una svista clamorosa di arbitro e VAR che assegnano ai colchoneros un rigore alquanto dubbio per fallo di mano di Kalulu.

Sul dischetto si presenta Suarez, che non segnava in trasferta in Champions League da un gol alla Roma del settembre 2015, che non sbaglia e fa 1-2 regalando a Simeone una vittoria immeritata che vale attualmente il secondo posto nel girone B alle spalle del Liverpool di Jurgen Klopp.

Amareggiato, nelle consuete interviste post partita, Stefano Pioli che ha comunque elogiato la sua squadra per quanto fatto in campo prima e dopo l’espulsione di Franck Kessie al 29′ del primo tempo:

Abbiamo giocato un gran calcio per mezz’ora, in inferiorità numerica abbiamo subito. Mancava veramente poco, peccato per i tifosi e per i miei giocatori che hanno dato tutto. Una prestazione che ci deve dare fiducia, abbiamo giocato meglio in parità numerica. La partita di stasera ci deve far capire che siamo una squadra competitiva ma anche che il livello è altissimo. Dobbiamo stare sempre concentrati.

Il tecnico rossonero non si è quindi dilungato molto spendendo, alla fine, giusto qualche parola sull’espulsione di Kessie e il rigore di Kalulu:

Sembra che l’avversario la tocchi prima, Kalulu è stato poco coordinato. Franck era già ammonito, non mi è sembrato un intervento da doppio giallo al trentesimo del primo tempo. L’arbitro di sicuro non è stato il migliore in campo stasera. Recupereremo le energie fisiche e mentali e poi testa all’Atalanta.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Nicola Patrissi

Informazioni sull'autore
Maturità scientifica. Laurea in Lettere e Filosofia (Indirizzo moderno). Appassionato di scrittura, fotografia e calcio.
Tutti i post di Nicola Patrissi