McLaren, Fernando Alonso correrà la prossima 500 Miglia d’Indianapolis

Una notizia che ha del clamoroso ha sconquassato l’avvicinamento al Gran Premio del Bahrain, che si disputerà nel weekend di Pasqua. Fernando Alonso, infatti, prenderà parte alla prossima 500 Miglia d’Indianapolis, saltando, udite udite, il Gran Premio di Monaco, che si correrà la stessa domenica, 28 Maggio.

Fernando Alonso parteciperà all’edizione 2017 della 500 Miglia d’Indianapolis (foto da: diariomotor.com)

A dare l’annuncio è stata la McLaren, in una conferenza stampa tenuta per l’occasione. Un progetto reso possibile dall’accordo tra la Honda e Andretti Autosport, uno dei team più iconici del panorama della IndyCar, che schiererà così ben 6 vetture alla prossima edizione della mitica corsa dell’Indiana.

Queste le prime parole del pilota asturiano: “Sono immensamente eccitato all’idea di correre la 500 Miglia di Indianapolis con McLaren, Honda e Andretti Autosport. La Indy 500 è una delle più famose gare nel calendario del motorsport globale, al pari solo della 24h di Le Mans e del Gran Premio di Monaco, ed è certamente un peccato che io non possa correre a Monaco quest’anno“.

Non ho mai guidato una IndyCar prima d’ora e tanto meno ho corso in un superspeedway, ma confido nel fatto che mi adatterò presto” – continua Nando – “Ho guardato un sacco di volte le corse IndyCar in televisione o su Internet ed è chiaro che ci vuole grande precisione per correre a così stretto contatto con altre vetture a 220 miglia all’ora. Sarà necessario un apprendimento veloce. Andrò ad Indianapolis subito dopo il Gran Premio di Spagna per fare pratica con la vettura a partire dal 15 maggio, possibilmente percorrendo lunghe distanze in ogni giorno di prova, e so quanto siano competenti i ragazzi di Andretti Autosport. Sono fiero di correre con loro e sono intenzionato a fare mia la loro conoscenza ed esperienza“.

Ho vinto due volte il Gran Premio di Monaco ed è una mia ambizione quella di vincere la Triple Crown, solo Graham Hill ci è riuscito” – ha concluso il due volte Campione del Mondo di Formula 1 – “Si tratta di una sfida difficile, ma voglio provarci. Non so quando potrò correre a Le Mans, ma un giorno lo farò. Ho solo 35 anni e credo di avere molto tempo a disposizione“.

La McLaren, così, torna ad Indianapolis dopo 38 anni; ultima partecipazione nel 1979, con il quartetto formato da Tom Sneva, Johnny Rutherford, Cliff Hucul e Roger McCluskey. A Monaco, invece, presumibilmente dovrebbe esserci Jenson Button a far compagnia a Stoffel Vandoorne, al volante della MCL32. 

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo