Manchester United: record negativo per Mourinho

A volte una squadra come il Leicester può far diventare realtà una favola, e altre volte non basta un investimento di oltre 150 milioni per avere una squadra realmente competitiva. Quest’ultimo è il caso del Manchester United, che sotto la guida di José Mourinho ha recentemente raggiunto un nuovo record, ma negativo: erano quasi 30 anni che i Red Devils non iniziavano la stagione così male. 20 punti in 13 partite, esattamente come nel 1989, quando sulla panchina c’era ancora Ferguson. Quell’anno, il Manchester United terminò in tredicesima posizione, risultato che sarebbe assolutamente inaccettabile per l’attuale rosa di Mourinho, che ha come obiettivo minimo la qualificazione alla prossima Champions League.

record negativo per Mourinho
José Mourinho

Attualmente, i Red Devils occupano il sesto posto in classifica, ad undici punti dalla vetta – al momento di proprietà del Chelsea di Antonio Conte. Il campionato è lungo e il tempo per recuperare c’è, ma i risultati devono arrivare in fretta. Mourinho non sembra particolarmente preoccupato e chiede solo tempo, a società e tifosi. Del resto, a livello di gioco il Manchester United non sta dimostrando grandi lacune, se non in fase offensiva, visti i pochissimi gol arrivati finora, nonostante acquisti importanti come Zlatan Ibrahimovic e naturalmente mister 120 milioni: Paul Pogba, giusto per citare i due trasferimenti più costosi.