Ludogorets-Roma 2-1, Mourinho: “Sembra che tutto vada contro di noi”

Il tecnico giallorosso ha commentato la sconfitta contro il Ludogorets.

Inizia male la campagna europea della Roma che perde il primo match della fase a gironi di Europa League contro il Ludogorets.

La spedizione bulgara dei giallorossi non ha portato i risultati sperati anche a causa di una Roma apparsa stanca e ancora con le scorie della sconfitta contro l’Udinese.

Nonostante una prestazione non al livello a cui i giallorossi ci avevano abituati, la Roma ha avuto le proprie chance per poter rimettere nei binari giusti questa partita e lo stesso Josè Mourinho lo ha voluto precisare in conferenza stampa.

La Roma poteva pareggiare ed è stata in controllo del match. Dunque, pur ammettendo che la prestazione generale non è stata delle migliori, la partita poteva comunque concludersi con un risultato favorevole ma, secondo Mou, tutto sta andando per il verso sbagliato in questo periodo.

Il destino sembra accanirsi contro i capitolini ma non c’è tempo per pensare alle occasioni perse.

Ci sono, ovviamente, altre 5 partite da giocare iniziando da quella contro l’HJK che è obbligatoriamente da vincere visto il risultato maturato contro il Ludogorets.

Sul reparto difensivo, non esente da colpe in entrambi i gol presi, Mourinho cerca di precisare come non sia stato tutto frutto di errori singoli, ma dell’errato modo di difendere di tutta la squadra.

Il secondo gol del Ludogorets, per lo Special One, è conseguenza della troppa emotività del gol del pareggio che aveva portato i giallorossi a sbilanciarsi alla ricerca della vittoria.

A fine intervista, Mourinho dedica qualche parola anche alla scomparsa della Regina Elisabetta II che ha sconvolto l’Inghilterra, paese del quale Mourinho non è indifferente visti i tanti anni trascorsi.

Il portoghese la ricorda con grande rispetto ed esprime tutto il suo cordoglio per l’evento.

Adesso, testa al campionato per poi tornare ad affacciarsi all’Europa League con un atteggiamento che dovrà necessariamente essere migliore.