L’NBA riparte ufficialmente il 31 luglio. Possibile conclusione il 12 ottobre con Gara-7 delle Finals

Con 29 voti a favore ed uno solo contrario, il Board of Governor ha dato il via libera al progetto presentato dal Commissioner Adam Silver per terminare la stagione

Adesso è ufficiale. La NBA ripartirà (o almeno ci proverà) e tenterà di concludere questa martoriata stagione sportiva 2019/20, interrotta lo scorso 12 marzo dopo la positività al COVID-19 del francese degli Utah Jazz, Rudy Gobert, venuta fuori nell’immediato pre partita del match tra gli stessi Jazz e gli Oklahoma City Thunder di Danilo Gallinari.

Decisiva è stata la riunione di ieri del Board of Governor (l’insieme dei proprietari delle 30 franchigie NBA), che aveva il compito di votare sulla proposta di ripartenza presentata dal Commissioner, Adam Silver, ed anticipata nei giorni scorsi dagli organi di stampa. Serviva il voto favorevole di 3/4 dei proprietari, e alla fine il risultato è stato un 29-1, con i Portland Trail Blazers unica franchigia a votare contro.

Adam Silver, Commissioner della NBA dal 1° Febbraio 2014 (foto da: youtube.com)

Ma scendiamo nei particolari del piano di ripartenza della NBA, premettendo che tutte le partite si giocheranno presso il Disney’s ESPN Wide World of Sports Complex di Orlando, Florida. Innanzitutto saranno 22 le franchigie coinvolte in questa ripartenza, 13 per la Western Conference e 9 per la Eastern Conference. Escluse quelle ormai fuori dal discorso Playoff, ovvero Charlotte Hornets, Chicago Bulls, New York Knicks, Detroit Pistons, Atlanta Hawks, Cleveland Cavaliers, Minnesota Timberwolves e Golden State Warriors.

Si comincia il 22 giugno con i test per accertare la positività o meno di giocatori e membri dello staff delle squadre. Dal 30 giugno al 6 luglio, quindi, ogni squadra svolgerà una settimana di training camp, spostandosi poi ad Orlando il 7 luglio. Il ritorno ufficiale in campo si avrà il 31 luglio: ogni squadra ancora in corsa disputerà altre 8 partite di regular season; se ci dovessero essere meno di 4 partite di differenza tra l’8° e la 9° di ogni Conference, si avranno delle sfide di play-in, ovvero spareggi.

Come funzioneranno questi eventuali spareggi? Presto detto: se la prima sfida verrà vinta dalla squadra che ha chiuso la regular season all’8° posto, ci sarà l’immediata qualificazione di quest’ultima ai Playoff; se invece dovesse spuntarla quella con il seed #9, allora ci sarà una seconda partita, decisiva. La vincente andrà al tabellone principale.

Vista aerea dell’immenso Disney’s ESPN Wide World of Sports Complex di Orlando, Florida, dove la NBA proverà a concludere la stagione 2019/20, a partire dal prossimo 31 luglio (foto da: flickr.com)

Riguardo i Playoff veri e propri, non cambierà nulla. Ogni serie sarà sempre al meglio delle 7 partite (bisogna vincerne 4 per accedere al turno successivo), con la classica successione di Primo Turno, Semifinali di Conference, Finali di Conference e NBA Finals. A proposito dell’atto conclusivo, dovesse arrivarsi a Gara-7, questa si disputerà il 12 ottobre.

NBA: Draft 2020 il 15 ottobre. Il via alla stagione 2020/21 il 1° dicembre

Ma non è finita qui, poiché il Board of Governor ha deliberato le date di eventi fondamentali per la stagione 2020/21. Il 25 agosto, prima di tutto, ci sarà l’NBA Lottery, ovvero la serata nella quale si determinerà l’ordine di scelta al Draft, che avrà luogo a Brooklyn il 15 ottobre. A stretto giro di posta, il 18 ottobre, via alla Free Agency.

Infine, il 10 novembre partiranno i training camp delle varie franchigie, mentre il 1° dicembre ci sarà la ‘palla a due’ della nuova stagione (e non il 25 dicembre come anticipato inizialmente).

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo