Liverpool-Milan, dichiarazioni pre-partita Stefano Pioli: “Proviamo a scrivere la nostra storia in Champions League”

Dopo l’ottimo avvio in campionato che l’ha visto conquistare tre vittorie su altrettante partite disputate, il Milan di Stefano Pioli si prepara all’esordio in Champions League a distanza di sette anni dall’ultima partecipazione. I rossoneri, questa sera, se la vedranno, con il Liverpool di Jurgen Klopp che guida la Premier League in coabitazione con Manchester United, Chelsea ed Everton. Quello che inizierà alle 21:00 di stasera sarà il primo match ufficiale ad Anfield tra Reds e Diavolo.

Archiviate le tre vittorie consecutive ottenute nelle prime tre gare di campionato contro Sampdoria, Cagliari e Lazio, il Milan si prepara all’esordio in Champions League, questa sera, in casa del forte Liverpool di Jurgen Klopp. A distanza di sette anni dall’ultima partecipazione, il Diavolo si ripresenta sul palcoscenico europeo più importante andando a giocare in uno stadio, Anfield, dove mai, prima di stasera, ha giocato in 122 anni di storia.

Liverpool-Milan: dichiarazioni pre-partita Stefano Pioli.
Così Pioli in conferenza stampa prima di Liverpool-Milan.

Del match di stasera, il cui fischio d’inizio è fissato alle ore 21:00, ha parlato in conferenza stampa il tecnico dei meneghini, Stefano Pioli che ha caricato l’ambiente dicendo:

La storia del club è caratterizzata dalla Champions, ora vogliamo provare a scrivere la nostra storia in Champions, quella del Milan di Ibra, Kjaer, Romagnoli, Kessiè, Rebic, Calabria. Vogliamo fare qualcosa di importante. Sappiamo di affrontare una squadra fortissima, sarà difficile, loro due anni fa hanno vinto la Champions e sono allenati da un grande allenatore. Conosciamo le loro caratteristiche, hanno attaccanti che ti puntano e lavorano sulla profondità. Noi dobbiamo provare ad essere pericolosi e cercare di giocare da Milan.

Parlando dell’assenza di Ibrahimovic e del ritorno in gruppo di Giroud, l’allenatore rossonero ha quindi detto:

Zlatan è uscito dalla partita di domenica contro la Lazio con un tendine infiammato. Speravamo che il riposo di ieri fosse servito, ma ha ancora un pochino di dolore e preferiamo non rischiarlo. Olivier è stato fermo due settimane e qualcosina l’ha persa e due giorni non sono sufficienti per tornare ad avere i 90 minuti nelle gambe. Abbiamo tante valide soluzioni, ma le defezioni fanno parte del gioco. Avrebbe giocato titolare Zlatan, ma in sua assenza giocherà uno tra Rebic e Giroud.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Nicola Patrissi

Informazioni sull'autore
Maturità scientifica. Laurea in Lettere e Filosofia (Indirizzo moderno). Appassionato di scrittura, fotografia e calcio.
Tutti i post di Nicola Patrissi