Legia Varsavia-Napoli, prepartita Spalletti: “Teniamo all’Europa League. Domani gioca Meret. Le condizioni di Insigne sono da valutare”

Alla vigilia del match di Europa League tra Legia Varsavia e Napoli, Luciano Spalletti ha parlato nella consueta conferenza pre partita. Ecco quanto dichiarato.

Riparte l’avventura europea anche per il Napoli. Questa volta gli azzurri dovranno vedersela in casa del Legia Varsavia. Il 3-0 del Maradona ha ridato sicuramente fiducia alla squadra dopo il pareggio con il Leicester e la sconfitta con lo Spartak Mosca. Da qui si decide il primato del girone, dato che i polacchi sono a 6 punti, ad uno solo dagli azzurri. Si tratta, dunque, di una partita fondamentale per Luciano Spalletti.

Le assenze, però, non mancano in casa Napoli. Una tra tutte è sicuramente quella di Osimhen. Il nigeriano, per precauzione, non ha giocato già nel derby contro la Salernitana e riposerà anche domani. Questo, per il mister non è di certo un indebolimento. La rosa, infatti, è abbastanza ampia da poter fare una rotazione. L’Europa League non è una competizione da snobbare ma qualcosa di molto importante per il Napoli.

L’altra mancanza è quella di Insigne che non ha giocato domenica scorsa. Il capitano azzurro si sta riprendendo dal suo risentimento muscolare e sarà lo staff medico a valutare le sue condizioni. Anche lui domani potrebbe non esserci in modo da non forzare troppo le sue condizioni. Ci sono partite ogni tre giorni e quindi Insigne avrà la possibilità di recuperare.

Non ci sarà, dunque, una punta di peso. Possibile l’impiego di Petagna che ha impattato bene nella scorsa partita. Il Napoli si affiderà a Mertens, che non ha brillato nella scorsa giornata. Il belga potrà essere supportato da Zielinski che riuscirà a dargli maggior peso. Partita molto importante per lui, dato che ritorna nella sua patria, ed il centrocampista azzurro ha la possibilità di inserirsi nel gioco e di dare grande fluidità.

In difesa dovrebbe esserci Juan Jesus. Il brasiliano sarà titolare anche domenica contro il Verona per via della squalifica di Koulibaly. Un giocatore che Spalletti apprezza molto, assieme a Rrahmani. Fisicamente è ben strutturato e con una grande resistenza. Tutto dipenderà dalle sue condizioni e da come si sente per poter giocare una partita entera. In porta, invece, ci sarà Meret. Ospina, quindi, rifiata dopo il tour de force di partite.

Non c’è differenza tra i due portieri, Spalletti lo ha sempre ribadito, entrambi meritano la titolarità dato che si equivalgono. Chiunque ci sia in campo, però, ha il dovere morale di esprimere la loro qualità in ogni contesto e di mostrare la loro professionalità.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Cesare Tartaglione

Informazioni sull'autore
"Non c'è altro posto al mondo dove l'uomo è più felice che in uno stadio di calcio" Classe 96. Nutro una vera venerazione per il calcio e una profonda passione per la scrittura e la libertà di espressione. Insegnante e divoratore di libri. Open minded.
Tutti i post di Cesare Tartaglione