Lecce-Inter, conferenza stampa pre-partita Inzaghi

Un Simone Inzaghi molto determinato quello che si è presentato al primo appuntamento stagionale di conferenza stampa pre-Serie A. Tanti i temi affrontati dal tecnico, tra cui anche il mercato.

L’esordio: “Siamo pronti, carichi e vogliosi. Ci siamo allenati bene in questi giorni per arrivare al meglio a questo appuntamento. C’è voglia di esordire. I test effettuati sono stati tutti volutamente fatti con squadre più avanti di noi quanto a condizione. Questo ci è servito molto”.

Il mercato: “La società viaggia sulla mia stessa linea d’onda, sappiamo che ci manca un centrale e si sta lavorando per questo. Sul resto, come concordato, non uscirà nessuno”.

Infortuni: “Giocare amichevoli di caratura un po’ mi metteva ansia dal punto di vista degli sforzi fisici, i ragazzi invece hanno retto bene la doppia fase di calcio giocato e allenamenti. Unico assente sarà D’Ambrosio”.

Formazione: “Quest’anno tra i pali André si alternerà con Samir, che resta il titolare. Sarà una risorsa in più e gradualmente entrerà sempre più nel pieno di questa Inter. In più vi dico che De Vrij e Gosens saranno di sicuro nell’11 titolare”.

Simone Inzaghi, 46 anni, allenatore dell’Inter. Fonte foto: Facebook, profilo ufficiale Inter

Lukaku: “Un piacere per me averlo qui. Il ragazzo sta dando tutto per rimettersi al centro della squadra e recuperare la forma migliore. Si sta integrando alla grande anche negli schemi di gioco”.

Ambizioni: “Siamo l’Inter e il nostro unico dovere è quello di ambire al massimo sempre. Abbiamo perso Perisic, giocatore per noi fondamentale, ma preso Lukaku e altri giocatori funzionali. Anche le avversarie si sono rinforzate, ma noi vogliamo essere lì in alto a lottare con loro fino alla fine”.

Nessun rimorso: “L’anno scorso abbiamo realizzato un cammino che mi rende molto orgoglioso, due trofei sono tanta roba. Lo scudetto sarebbe stato un qualcosa di sublime, visto lo scetticismo generale che ci circondava in partenza”.

Orazio Redi

Informazioni sull'autore
Giornalista pubblicista, laureato in Scienze della comunicazione. Amante, sin da piccolo, di calcio e analisi dei linguaggi giornalistici. La citazione, che definisce perfettamente la mia ambizione, è questa qui di Steve Jobs: "L'unico modo per poter fare un ottimo lavoro sta nell'amare ciò che si fa. Il segreto è non accontentarsi mai e inseguire fino alla fine i propri sogni".
Tutti i post di Orazio Redi