L’Atletico Madrid cola a picco: Simeone, la testa è già altrove?

Dopo la consegna del quarto Pallone d’Oro nelle mani di Cristiano Ronaldo, la notizia che ieri ha impressionato di più la Spagna calcistica è stata senza dubbio la pesante sconfitta dell’Atletico Madrid sul campo del Villarreal. Un secco 3-0 che non lascia troppo spazio a recriminazioni. Il KO, soprattutto per le proporzioni del risultato e l’incapacità di reagire nell’arco dei 90 minuti, ha confermato un concetto ormai chiaro a tutti: i Colchoneros sono ampiamente fuori dalla lotta per il titolo.

diego-simeone

Anzi, con i soli 25 punti conquistati in 15 giornate, a rischio è addirittura la qualificazione alla prossima Champions League, se non addirittura l’esclusione da qualsiasi competizione europea. La domanda, a questo punto, sorge spontanea: quante e quali responsabilità ha il Cholo Simeone? Il calo di rendimento della sua squadra è talmente evidente che è impossibile non pensare che in parte dipenda dalla sua mancanza di stimoli e motivazioni.

Non a caso, da qualche giorno, la stampa iberica parla di Pochettino come possibile erede dell’argentino sulla panchina madrilena. Uno scenario tutt’altro che improbabile, visto che il diretto interessato a più riprese ha confermato la volontà di allenare lInter. Magari già nella prossima stagione. Con buona pace di Pioli