La Serie A vende i diritti tv all’estero: triennale da 350 milioni all’anno

Pronti, partenza, via dall’Italia. I diritti televisivi del nostro calcio “salutano” lo stivale e si accasano in America, precisamente a casa del colosso Img: la multinazionale statunitense si aggiudica il diritto a trasmettere le nostre partite e ci corrisponderà una somma pari a 340 milioni di euro a stagione. L’assemblea di Serie A ha valutato l’offerta americana come la migliore in assoluto e ha deciso di assegnare i diritti a Img.

Per il patron del Napoli De Laurentis non è stata una vendita ma una vera e propria svendita, perché a suo parere la cifra annuale sborsata da Img è nettamente inferiore al valore del nostro calcio.

Fonte immagine: Quotidianodelsud.it

Di tutt’altro avviso Marotta, che è convinto che la scelta di affidare i diritti del proprio calcio al colosso americano per i prossimi 3 anni sia la scelta giusta per tornare a valorizzare il brand Serie A, che da qualche anno ha perso un po’ di smalto ma nel corso della storia è riuscito ad affermare il proprio prestigio.

Sulla stessa lunghezza d’onda anche Tavecchio, che ha giudicato in maniera positiva il lavoro svolto da Infront e ha sottolineato l’importanza dell’unanimità della scelta e l’applauso finale, sintomo di un’unione che in SerieA non si vedeva da tempo. Soddisfatto anche Fassone, amministratore delegato del Milan.