Juventus-Sampdoria, Allegri: “Dobbiamo vincere in casa nostra. Preferisco essere criticato ma vincente”

L’allenatore della Juventus Massimiliano Allegri ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della sfida contro la Sampdoria. Dopo aver vinto in trasferta, il tecnico bianconero vuole iniziare a fare punti anche in casa.

Domani alle ore 12:30 la Juventus ospita la Sampdoria all’Allianz Stadium nel lunch match della sesta giornata di Serie A.

Contro lo Spezia sono arrivait i primi tre punti stagionali per la Juventus che ora punta a vincere anche davanti ai propri tifosi. I bianconeri devono risalire la classifica e sono chiamati a vincere quante più partite possibili per tornare in lotta per lo scudetto.

La Juventus, però, deve pensare una partita per volta, senza farsi prendere dall’ansia del voler rimontare subito. E’ quello che ha affermato anche Massimiliano Allegri, con il tecnico bianconero che chiede il primo successo casalingo per scalare ancora la classifica: “Dobbiamo affrontare questa partita giocando bene e facendo un passettino avanti in classica. Dopo aver vinto la prima in trasferta dobbiamo vincere anche in casa. Si ci saranno dei cambiamenti perché ci sono dei giocatori che hanno disputato anche 6/7 partite nell’ultimo periodo”.

Per la partita di domani, Allegri ha fatto sapere che sarà out Adrien Rabiot a causa di un infortunio alla caviglia, mentre Paulo Dybala potrebbe riposare in vista della sfida di Champions League contro il Chelsea di mercoledì prossimo. Nula di grave, invece, per Federico Chiesa che sarà a disposizione per domani ed è uno dei candidati ad una maglia da titolare.

Sicuro della titolarità è Mattia Perin, con Allegri che ha fatto sapere che l’ex Genoa è pronto per debuttare per la seconda volta con la maglia bianconera: “Contro lo Spezia quelli che sono entrati hanno fatto benino, questa però deve essere la normalita. Premi non ci sono, non faccio la formazione in basi ai premi. Quando penserò alla formazione vedremo. Già con lo Spezia poteva giocare Perin perché è pronto e sta bene e sotto questo aspetto sono sereno”.

In vista della sfida di domani, Allegri ha ancora molti dubbi e solo a ridosso della sfida scioglierà le ultime riserve. Il tecnico bianconero ha fatto sapere che ancora deciso se far partire dall’inizio Kean o Morata in attacco, mentre oltre Perin ha confermato Bonucci, rimarcando la sua importanza a livello tattico e non solo.

Ad Allegri è stato poi chiesto cosa manca alla squadra affinché si possa vedere la Juventus che ha in mente. Il tecnico livornese ha risposto come al momento mancano i risultati, dato che si sono persi punti per strada, sottolineando come però bisogni mantenere la calma per risalire la classifica.

Riguardo alle critiche ricevute associate al bel gioco, Allegri ha affermato come si diverta nel ricevere le critiche, preferendo essere criticato, ma vincente: “Preferisco essere criticato ma vincente ma soprattutto non compatito. E su questo bisogna arrivarci. È una regola della vita. Con chi si prova più compassione? Con quello che sta bene o che sta male? È normale. Quando sento le critiche, e io leggo tutto perché fa parte del mio lavoro, sono interessanti. Alcune sono costruttive e ci ragiono sopra, alcune che mi servono per capire che devo fare il contrario. Mi diverte questo, altrimenti mi annoio. Sono molto legato a questa società ed è una scelta che ho fatto”.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Danilo Servadei

Informazioni sull'autore
Laureando in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Giornalista pubblicista con la passione per il calcio estero e l'amore per quello giapponese e asiatico
Tutti i post di Danilo Servadei