Juventus-Roma 1-3, Fonseca: “Sempre importante battere la Juve. Zaniolo? Bene, ma non può giocare molto”

Il tecnico: “La squadra ha giocato con ambizione, abbiamo cambiato molti giocatori perché stavamo pensando al Siviglia”

Il campionato della Roma si conclude con una vittoria. All’Allianz Stadium i giallorossi si impongono 1-3 sulla Juve, rompendo così il tabù che li vedeva sconfitti nell’impianto inaugurato ormai nove stagioni or sono.

Ad aprire le marcature sono però i campioni d’Italia, dopo soli cinque minuti: da calcio d’angolo Bernardeschi lascia partire un cross basso che viene prolungato da Rabiot per la battuta a rete vincente di Higuain. La Roma prende però coraggio e al 23′ trova il pareggio, arrivato sempre su corner: il preciso assist di Perotti viene sfruttato da Kalinic che di testa batte Szczesny.

Parziale che poi cambia sul finire di primo tempo. L’esordiente Calafiori (che si era visto annullare poco prima un bel gol da fuori area) si prende il rigore per fallo di Danilo. Dal dischetto si presenta Perotti, capitano di giornata, che non sbaglia e firma il sorpasso.

Ad inizio ripresa, poi, l’argentino firma anche la doppietta, servito da un bell’assist di Zaniolo al termine di una progressione delle sue. Non poteva esserci miglior modo per salutare la Serie A e concentrarsi sul Siviglia. Proprio in vista dell’impegno di giovedì prossimo (ore 18.55), Paulo Fonseca ha attuato dei cambi nella formazione iniziale. Dal portiere, dove ha debuttato (tutto sommato positivamente) Fuzato, passando per Calafiori a sinistra e la (ri)partenza dal primo minuto di Perotti, Zaniolo e Kalinic.

Cambiamenti che comunque sono stati apprezzati dal tecnico giallorosso: “La squadra ha giocato con ambizione, abbiamo cambiato molti giocatori perché stavamo pensando al Siviglia. Adesso pensiamo agli andalusi, poi vincere in casa della Juventus è sempre importante“, ha dichiarato il portoghese nel post partita.

Fonseca ha poi commentato la prestazione di Zaniolo. Il tecnico ha sottolineato però come il classe ’99, dato il rientro dall’infortunio, non può giocare molto, specificando come già all’intervallo fosse stanco. L’allenatore giallorosso ha poi incoraggiato Villar, protagonista di una prestazione positiva in cui ha evidenziato importanti qualità in fase di gestione: “Crediamo molto in lui, oggi ha fatto una partita fantastica. È giovane ma molto coraggioso”.

La vittoria di oggi significa di nuovo successo nella Torino bianconera. Un successo che però potrebbe essere snobbato per la poca valenza della gara in termini di classifica. Dello stesso avviso non è Fonseca: “Ho sempre detto ai ragazzi che sono una squadra ambiziosa e deve sempre giocare per vincere, non conta il momento o il tipo di partita. Una squadra ambiziosa deve sempre lottare per vincere. Oggi lo abbiamo fatto. Le due squadre hanno cambiato molto ma abbiamo fatto una bella partita”.