Juventus-Napoli, Allegri: “Abbiamo lavorato bene e molto. Morata resta, Ramsey è in uscita”

L’allenatore della Juventus Massimiliano Allegri ha parlato in conferenza stampa alla vigilia dell’importante sfida contro il Napoli. Il tecnico bianconero ha anche parlato di mercato, bloccando la cessione di Morata.

Domani alle ore 20:45 la Juventus ospiterà all’Allianz Stadium il Napoli nella partita valevole per la diciannovesima giornata di Serie A.

La prima gara del 2022 sarà condizionata dagli infortuni e dal COVID-19, con le due squadre che dovranno fare i conti con varie defezioni. Inizialmente si era pensato che la partita non si giocasse poiché l’ASL di Napoli avrebbe potuto bloccare gli azzurri, ma alla fine i partenopei sono riusciti a partire per Torino.

La Juventus ha lavorato duramente in questi giorni di sosta prima del ritorno in campo e Massimiliano Allegri  ha dichiarato quest’oggi in conferenza stampa come sia servito, facendo il punto della situazione sulla squadra: “Abbiamo lavorato bene e avevamo bisogno in questi giorni per lavorare perché abbiamo lavorato poco nelle scorse settimane. Bonucci fuori oggi e domenica e vediamo per la Supercoppa. Chiellini lo sapete. Danilo sarà a disposizione la prossima settimana, abbiamo recuperato Chiesa e Dybala. Kaio Jorge e Pellegrini hanno lavorato a parte dopo l’attacco influenzale e domani non ci saranno. Ramsey è tornato ieri perché era in permesso ma è un giocatore in uscita”.

Il tema caldo di questi giorni in casa Juventus riguarda Alvaro Morata, con lo spagnolo che è sembrato in procinto di lasciare la Juventus. Quest’oggi, però, Allegri ha spento tutti i rumors, dichiarando la permanenza di Morata almeno fino a Giugno: “Morata non parte. Lo scorso anno ha fatto 21 gol e quest’anno ne ha fatti sette senza tirare un rigore. Alvaro è un giocatore importante e sono contento. Ho parlato con lui e ho detto tu non vai via, quindi rimane con entusiasmo. Deve stare sereno e tranquillo”.

Per quanto riguarda la formazione che scenderà in campo domani, Allegri può sorridere poiché avrà finalmente a disposizione Chiesa e Dybala. Il tecnico bianconero però ha fatto sapere come solamente uno dei due partirà dal primo minuto, visto che entrambi hanno appena recuperato dall’infortunio. A centrocampo non ci saranno Arthur (negativizzatosi in giornata) e Ramsey, con Locatelli che partirà dal primo minuto, mentre McKennie, Rabiot e Bentancur si giocheranno le due posizioni restanti.

Gennaio sarà un mese importante per la Juventus che affronterà vari scontri diretti, oltre alla Supercoppa Italiana contro l’Inter del 12 Gennaio. Allegri ha ribadito come la squadra abbia lavorato tanto e bene e che è pronta per questo tour de force. Riguardo un possibile rinvio della sfide di Serie A a causa del COVID-19, il tecnico bianconero non si è voluto esprimere, affermando come tali decisioni spettano agli organi competenti e che lui pensa solo a preparare le partite con i giocatori che ha a disposizione.

In chiave mercato, la Juventus dovrebbe lavorare solo in uscita con Ramsey unico partente confermato da Allegri. Si era parlato anche di una cessione di Arthur, ma il tecnico livornese ha fatto sapere che al 99% la rosa sarà quella attuale fino a fine anno. Riguardo un possibile rientro della Juventus nella lotta al titolo, Allegri è stato chiaro: “L’Inter è la squadra nettamente favorita per vincere lo scudetto. Lo può perdere solo l’Inter. Noi dobbiamo fare un passo alla volta e cercare di vincere la prima partita della stagione. Un passetto alla volta, arriviamo”.

Ad Allegri è stato poi chiesto se possa servire un attaccante a risolvere i problemi di concretezza, ma il tecnico bianconero ha negato sia quello il problema: “C’è un errore l’attacco ha segnato, ci mancano i gol dal centrocampo e dobbiamo sfruttare meglio le palle inattive. L’attacco ha fatto il suo, abbiamo due acquisti come Dybala e Chiesa che ci daranno un grossa mano e faranno quattro mesi importanti. Gli acquisti a gennaio incidono poco e dobbiamo migliorare quello che abbiamo. Come dico sempre per raggiungere i nostri obiettivi bisogna viaggiare ad una velocità di crociera che a noi è mancata. Dobbiamo cercare di tenere sempre il motore acceso”.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Danilo Servadei

Informazioni sull'autore
Laureando in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Giornalista pubblicista con la passione per il calcio estero e l'amore per quello giapponese e asiatico
Tutti i post di Danilo Servadei