Juventus-Genoa, la conferenza pre gara di Massimiliano Allegri: “Dobbiamo riconquistare l’Alianz Stadium”

Juventus-Genoa, le parole pre gara di Massimiliano Allegri: “Bisogna tornare a vincere in casa. Caso plusvalenze? Non voglio commentare”.

È tempo di Juventus-Genoa: è tempo per la squadra bianconera di riscattare la sconfitta subita in casa contro l’Atalanta e provare a rimanere in scia della zona Champions, se non dare vita a una miracolosa rimonta Scudetto.

Una Juventus che arriva a questo appuntamento dopo una settimana turbolenta, scossa dall’inchiesta aperta dalla Procura di Torino sulle plusvalenze fittizie messe a bilancio nel biennio 2019-21. Lo sa bene Massimiliano Allegri che, intervenuto oggi nel corso della conferenza stampa pre gara alle ore 14:00, ha preferito glissare sull’argomento:

L’ambiente è totalmente sereno, bisogna vincere un filotto di partite. Sul resto non voglio commentare, la società ha fatto dei comunicati e ha dei professionisti che si occupano della vicenda. Intanto noi torniamo a vincere domani, poi si vede il da farsi”.

Massimiliano Allegri. tecnico Juventus da https://twitter.com/juventusfc

Vincere è l’unica cosa che conta: un motto che deve tornare di moda nell’ambiente bianconero, recentemente destabilizzato da qualche KO inatteso.

Dobbiamo tornare a vincere all’Alianz Stadiumsentenzia Allegri – Affrontiamo un Genoa invischiato in piena lotta salvezza, noi però dobbiamo essere bravi a conquistare i tre punti”.

Un Genoa allenato da Andriy Shevchenko, tecnico che Allegri mostra di stimare: “In queste tre partite col Genoa ha ottenuto due pareggi e una sconfitta, ma in Nazionale ha fatto molto bene”.

Sulla formazione – Il mister toscano è passato poi a parlare della possibile formazione titolare: “Kulusevski e Pellegrini sicuramente dovrebbero partire titolari. Mentre dovrebbe riposare qualche giocatore d’esperienza perché abbiamo un sacco di partite da affrontare”.

Della partita anche Locatelli: “Finché sta in piedi gioca. Vedremo poi quando farlo recuperare“, mentre Arthur non è ancora sicuro del posto “Non ho deciso se farlo giocare, ma sono contento di lui. Quando chiamato in causa, ha fatto sempre bene”.

In settimana, c’è chi ha lavorato meglio, come Morata e Rabiot “Di loro sono contento. Adrien dovrebbe giocare nel centrocampo a due perché fa meglio della mezzala“, e chi ha fatto un po’ più di fatica “Bernardeschi ha lavorato un po’ peggio negli ultimi due allenamenti”.

A proposito di recuperi, ancora non definita la situazione di RamseySta ancora ai bordi del campo“, McKennie e De Sciglio, invece “Dovrebbero tornare la prossima settimana”.

Infine, dunque, una considerazione sui tanti infortuni:Questi due anni di pandemia hanno cambiato tanto il calcio. Si è giocato molto, senza soste. Spetta agli organi competenti trovare le soluzioni migliori nell’interesse dei calciatori e dello spettacolo”.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€