Juventus-Atalanta 0-1, Allegri: “Posso solo fare i complimenti ai ragazzi dopo una prestazione del genere”

L’allenatore della Juventus Massimiliano Allegri ha parlato a DAZN dopo la sconfitta della sua squadra per mano dell’Atalanta. Il tecnico bianconero con il solito applombe non ha fatto drammi ma, anzi, si è complimentato addirittura con la sua squadra.

Buio totale per la Juventus che dopo aver preso 4 gol a Londra in Champions League, perde in campionato in casa contro l’Atalanta per 1-0 nelle partita valevole per la quattordicesima giornata di Serie A.

A decidere la partita è stata la rete di Zapata arrivata al 28′, con la Juventus che non è riuscita a reagire in maniera convincente. L’Atalanta ha difeso bene e tenuto botta nel secondo tempo, portando a casa 3 punti tanto meritati quanto pesanti.

La Juventus vede ora lontana la zona Champions League ben 7 punti, un margine importante visto quanto corrono le squadre che la precedono in classifica. Nonostante tutto a DAZN Massimiliano Allegri è apparso tranquillo e sereno nell’analizzare il match: “Stasera è stata una prestazione sulla falsariga di quella di Roma con la Lazio, di quella con la Fiorentina, con il Milan stesso. Diciamo che capitalizziamo poco quello che creiamo. Stasera l’Atalanta credo abbia tirato poco in porta, l’unico tiro credo lo abbia fatto Zapata su un nostro errore. E’ normale che poi devi fare gol perchè poi la differenza reti è quello che conta. E’ anche un po’ il momento, perchè poi c’è anche un pochino di ansia, di fretta, perchè quando non fai gol c’è anche un po’ di preoccupazione, però l’unica cosa che conosco io e che ci rimane da fare, che dobbiamo fare, è continuare a lavorare, lavorare su quello che abbiamo fatto, sulle prestazioni. E intanto cercare di vincere una partita, poi vediamo di continuare”.

Allegri ha dichiarato come la sua sia una squadra ottima, con qualità e con dei valori importanti, ma ha altresì sottolineato come la rosa non possa lottare per lo scudetto. Tornando alla partita di questa sera, inoltre, Allegri ha aggiunto come non abbia nulla da rimproverare ai suoi: “Poi le valutazioni… io ho delle mie valutazioni sulla squadra, su cui ho grande fiducia, sono ragazzi a cui non si può dire assolutamente niente dopo una prestazione del genere. Anzi bisogna fare solo i complimenti ai ragazzi. I giudizi poi toccano a quelli che parlano e quelli che dicono”.

Adesso la Juventus si ritrova all’ottavo posto che significherebbe essere fuori dalle coppe a fine anno. Allegri ha affermato con realismo che se questa è la loro posizione, vuol dire che la valgono tutti, a partire da lui stesso. Il tecnico bianconero ha ribadito che bisogna migliorare, ma anche affermato come a Roma contro la Lazio, contro la Roma, l’Inter ed il Milan la Juventus abbia fatto bene dal punto di vista della prestazione. Allegri ha aggiunto come la Juventus debba dare sempre il massimo, ma che non è costretta a vincere per forza il campionato.

Il problema della Juventus, ha affermato Allegri, è il poco cinismo sotto porta ed è questo ciò che secondo lui va migliorato poiché ha a disposizione gente che sa far gol. Il tecnico livornese ha dichiarato come la mancanza di serenità possa essere un fattore da questo punto di vista, ma ciò non toglie che la Juventus debba migliorare la propria classifica perché non può essere ottava.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Danilo Servadei

Informazioni sull'autore
Laureando in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Giornalista pubblicista con la passione per il calcio estero e l'amore per quello giapponese e asiatico
Tutti i post di Danilo Servadei