Juventus, Agnelli vuole l’esonero di Sarri: ecco tutti i possibili sostituti

Il presidente della Juventus Andrea Agnelli ieri sera ha fatto capire come la società si prenderà qualche giorno per decidere sul futuro di Maurizio Sarri. In caso di esonero, il sogno dei bianconeri è Zidane, poi ci sono Pochettino, Allegri ed Inzaghi come possibili sostituti.

L’eliminazione dalla Champions League di ieri sera potrebbe costare carissimo a Maurizio Sarri. La dirigenza della Juventus non può essere soddisfatta di come sono andate le cose quest’anno ed Andrea Agnelli è pronto ad una nuova rivoluzione dopo appena un anno.

In caso di esonero di Sarri, il sogno della Juventus sarebbe quello di portare sulla propria panchina Zinedine Zidane. Il tecnico francese ed ex giocatore bianconero è stato anch’egli eliminato con il suo Real Madrid ieri sera e potrebbe essere stata la sua ultima partita come tecnico dei blancos.

In conferenza stampa, Zidane non è stato molto chiaro sul suo futuro e questo accende i sogni dei tifosi della Juventus a cui farebbe piacere averlo sulla panchina della propria squadra. L’allenatore francese ha ancora due anni di contratto con il Real Madrid, ma appare difficile pensare possa rimanere in Spagna fino al 2022.

Il secondo nome per la panchina bianconera è quello di Mauricio Pochettino, anche lui accostato già in passato al nome della Juventus. L’ex allenatore del Tottenham ha fatto un mezzo miracolo in Inghilterra portando gli Spurs fino in finale di Champions League e a Torino è visto come uno dei papabili per il post Sarri.

Nei giorni scorsi, Pochettino ha rivelato come è aperto a qualsiasi nuovo tipo di esperienza ed allenare in Italia è un’idea che gli aggrada. Va anche ricordato come il tecnico argentino abbia origini piemontesi e questo potrebbe essere un fattore da tenere in conto nel caso in cui la Juventus dovesse farsi sentire.

Il terzo candidato alla panchina della Juventus è un personaggio che i tifosi bianconeri conoscono molto bene: Massimiliano Allegri. In cinque anni di Juventus, l’ex allenatore del Milan ha conquistato cinque titoli, quattro Coppe Italia, due Supercoppe Italia e raggiunto due finali di Champions League.

Ad Allegri è sempre stato imputato da gran parte della tifoseria di non far giocare bene la sua squadra. Tuttavia, l’allenatore toscano ha sempre raggiunto grandi risultati diversamente da quanto fatto da Sarri in questa stagione ed un suo ritorno non è utopico, conoscendo già l’ambiente.

Il quarto ed ultimo candidato alla panchina bianconera è Simone Inzaghi, ma la strada che porta al tecnico della Lazio è molto difficile da percorrere. I biancocelesti hanno disputato una grande stagione che li ha riportati in Champions League ed il rapporto tra Inzaghi e Lotito è ottimo.

Inoltre, il club romano sta costruendo una rosa importante in vista della prossima stagione ed Inzaghi è contento di come stanno andando le cose. Il tecnico biancoceleste ha ancora un anno di contratto e lo vuole rispettare fino alla fine, con Lotito che potrebbe anche offrirgli il rinnovo per un’altra stagione.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

15€ Bonus Benvenuto Scommesse al Deposito

Fastbet

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Danilo Servadei

Informazioni sull'autore
Laureando in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Aspirante giornalista con la passione per il calcio estero e l'amore per quello giapponese
Tutti i post di Danilo Servadei