Inter-Venezia 2-1, dichiarazioni post-partita Simone Inzaghi: “Bravi a crederci fino all’ultimo, campo di San Siro penalizzante”

Termina 2-1 per l’Inter il match contro il Venezia valido per la ventitreesima giornata del campionato di Serie A. Per i nerazzurri a segno Barella e Dzeko nel finale. Non basta al Venezia il vantaggio firmato Henry.

Gol nel finale: “I ragazzi sono stati bravissimi a crederci fino all’ultimo. Il gol subito davvero sarebbe potuta essere una botta, invece ce l’abbiamo fatto nonostante i tanti minuti accumulati nelle gambe nelle scorse partite. Tra l’altro anche il campo di San Siro sta diventando penalizzante, sia per noi che per il Milan”.

I movimenti degli attaccanti: “Per caratteristiche a Sanchez, Correa e Dzeko piace di più venire a giocare la palla fuori. Lautaro ha giocato più davanti, molto bene tra l’altro”.

Simone Inzaghi, 45 anni, allenatore dell’Inter. Fonte foto: Facebook, profilo ufficiale Inter

Messaggio al campionato: “Punti così vanno oltre, sono veri e propri segnali. Siamo a 9 vittorie e un pareggio nelle ultime 10 in Serie A. Il nostro obiettivo è andare avanti e vincere su tutti i fronti il più possibile”.

Errori difensivi: “Se andiamo ad analizzare i gol presi contro la Lazio, quelli con l’Empoli e quello di oggi è oggettivo dire che c’era da fare meglio. Bisogna tornare ad essere feroci, partite in controllo totale rischiano di farci crollare a causa di episodi del genere. Restano però i complimenti al Venezia, autore di un’ottima partita”.

Forcing di febbraio: “Questa è una sosta con tanti calciatori che resteranno, stage a parte di qualche giorno. Cercheremo di gestire al meglio tutte le nostre forze”.

Orazio Redi

Informazioni sull'autore
Giornalista pubblicista, laureato in Scienze della comunicazione. Amante, sin da piccolo, di calcio e analisi dei linguaggi giornalistici. La citazione, che definisce perfettamente la mia ambizione, è questa qui di Steve Jobs: "L'unico modo per poter fare un ottimo lavoro sta nell'amare ciò che si fa. Il segreto è non accontentarsi mai e inseguire fino alla fine i propri sogni".
Tutti i post di Orazio Redi