Inter, stretta di mano con Spalletti: ora la firma in Cina

In attesa dell’ufficialità l’ex tecnico romanista è volato in Cina per parlare con la proprietà nerazzurra, ma venerdì rientrerà a Milano per la firma del contratto.

Si attende solo l’ufficialità, ma Luciano Spalletti sarà il nuovo allenatore dell’Inter per la prossima stagione. L’ex tecnico della Roma è già volato in Cina per conoscere la proprietà nerazzurra capitanata dal presidente Zhang Jindong, con il quale si sono pianificate le strategie future.

Il futuro tecnico interista dovrebbe rientrare a Milano nella giornata di venerdì per firmare il contratto che lo legherà ai nerazzurri per le prossime due stagioni e percepirà un ingaggio da quattro milioni all’anno. Per Lunedì dovrebbe essere prevista anche la presentazione, intanto il tecnico toscano ha dato le prime indicazioni alla società sugli obiettivi di mercato.

Tra i giocatori segnalati dal  tecnico toscano c’è il difensore tedesco della Roma, Antonio Rudiger, giocatore apprezzato da Spalletti per averlo avuto nella Capitale e lo vorrebbe con sé anche in questa nuova avventura all’Inter. La società nerazzurra intanto è costretta a dover cedere un pezzo pregiato della propria rosa entro fine giugno per rientrare nei canoni del fair play finanziario.

Il giocatore sacrificato in questione sarà il croato, Ivan Perisic, sul quale sono interessate Manchester United e Psg, entrambe pronte a offrire ai nerazzurri 40 milioni. Spalletti invece avrebbe voluto contare sull’ex Wolfsburg, però l’Inter allo stesso tempo è costretta a dover cedere un big per mettersi in regola con la Uefa.