Inter: Oriali si dimette dall’Italia

Lele Oriali si è dimesso dall’Italia ed ora è a piena disposizione di Conte. Mancini, però, proverà a riaverlo per l’Europeo rimandato al 2021 e il Mondiale del 2022.

Lele Oriali ha rescisso poche ore fa il proprio contratto da Team Manager della nazionale. L’ex centrocampista nerazzurro potrà quindi tornare all’Inter come spalla destra di Conte, il quale adesso lo avrà a disposizione al 100%.

Rottura? Assolutamente no. I rapporti tra Oriali e la FIGC sono da sempre molto limpidi. Proprio per questo motivo, Lele ha quindi scelto di tenere fede ai patti presi con la nazionale e di rescindere il contratto anche prima della data prestabilita (15 luglio).

Il tutto per non continuare a percepire uno stipendio “superfluo”, dal momento in cui ufficialmente gli Europei in programma 2020, non si disputeranno quest’anno causa covid-19.

Non è però da escludere che in vista del prossimo anno e del Mondiale in programma nel 2022 le parti possano risentirsi e trovare un nuovo accordo. Roberto Mancini lo ha richiesto ed ha più volte evidenziato l’importanza di Oriali nel gruppo Italia.

Probabilmente il tempo per riparlarne ci sarà, Lele adesso avrà più tempo per concentrarsi sull’Inter e su Antonio Conte che tanto lo ha voluto come suo braccio destro

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Orazio Redi

Informazioni sull'autore
Giornalista pubblicista, laureato in Scienze della comunicazione. Amante, sin da piccolo, di calcio e analisi dei linguaggi giornalistici. La citazione, che definisce perfettamente la mia ambizione, è questa qui di Steve Jobs: "L'unico modo per poter fare un ottimo lavoro sta nell'amare ciò che si fa. Il segreto è non accontentarsi mai e inseguire fino alla fine i propri sogni".
Tutti i post di Orazio Redi