Inter-Milan 1-2, dichiarazioni post-partita Simone Inzaghi: “Puniti dopo 70 minuti di dominio, sconfitta immeritata”

Termina 1-2 per il Milan la gara contro l’Inter valida per la ventiquattresima giornata del campionato di Serie A. Ai nerazzurri non basta il vantaggio firmato Perisic, doppio Giroud rimonta la gara.

Sulla gara: “Penso che il calcio a volte ti faccia anche questi brutti scherzi. Abbiamo dominato in lungo e il largo. Il pareggio subito ci ha poi innervosito e siamo andati KO, c’è da trovare la lucidità e tornare a vincere dopo una sconfitta come successo con la Lazio. 70’ di dominio ci daranno forza per ripartire”.

Mentalità: “Appena persa un po’ di gestione la squadra ha iniziato a subire, questo ci deve portare a capire che i blackout possono accadere solamente se hai un vantaggio pieno. Un solo gol è troppo poco per destabilizzarsi come ci è successo”.

Simone Inzaghi, 45 anni, allenatore dell’Inter. Fonte foto: Facebook, profilo ufficiale Inter

Testa alla prossima: “Dovremo essere bravi ad analizzare tutto con calma. Fino al gol di Giroud non abbiamo concesso nulla al Milan, però ora testa alle prossima. Spero che questa caduta ci serva come insegnamento”.

Sostituzioni: “Lautaro è stato molto bravo, ma in campo aveva già dato tutto. Perisic ha sofferto un problema al polpaccio, per questo è uscito, Hakan è invece uscito poco prima del quarto d’ora finale. La sconfitta non è dettata dalle sostituzioni, ma da notare errori e un primo gol rossonero viziato da fallo”.

Orazio Redi

Informazioni sull'autore
Giornalista pubblicista, laureato in Scienze della comunicazione. Amante, sin da piccolo, di calcio e analisi dei linguaggi giornalistici. La citazione, che definisce perfettamente la mia ambizione, è questa qui di Steve Jobs: "L'unico modo per poter fare un ottimo lavoro sta nell'amare ciò che si fa. Il segreto è non accontentarsi mai e inseguire fino alla fine i propri sogni".
Tutti i post di Orazio Redi