Inter-Empoli 2-0, voti e pagelle: conferme da Eder e Palacio, in crescita Kondogbia

L’Inter si rialza subito dopo la sconfitta di Torino, battendo 2-0 l’Empoli nonostante le numerose assenze.

Buone notizie per Pioli soprattutto dalle “seconde linee” chiamate a sostituire alcuni degli uomini chiave come Icardi, Perisic e Brozovic: ottima la prestazione di Palacio, autore di un assist e di una prestazione di grande sacrificio, bene anche Eder, gol e assist per lui a coronamento di una delle partite più convincenti da quando è in neroazzurro e ancora una buonissima gara di Kondogbia, protagonista di una partita di ottima intensità impreziosita da alcuni colpi di gran classe.

MARCATORI: 14′ Eder (I), 9′ st Candreva (I).
 
INTER (3-4-2-1): Handanovic 6,5; Murillo 6, Medel 7, Miranda 6; Candreva 6, Gagliardini 7, Kondogbia 7, D’Ambrosio 6,5 (1′ st Ansaldi 5,5); Joao Mario 6, Eder 7,5 (35′ st Pinamonti s.v.); Palacio 7 (29′ st Gabigol 6). (Carrizo, Biabiany, Sainsbury, Santon, Nagatomo). Allenatore: Pioli 7.
 
EMPOLI (4-3-1-2): Skorupski 7; Veseli 5, Laurini 5,5, Cosic 5, Dimarco 5 (19′ st Barba 6); Krunic 5 (31′ st Zajc s.v.), Dioussé 5, Croce 6; El Kaddouri 6,5 (37′ st Tello s.v.); Pucciarelli 5, Maccarone 5. (Pugliesi, Pelagotti; Zambelli, Mauri, Thiam, Picchi, Buchel, Marilungo). Allenatore: Martusciello 5.
 
ARBITRO: Celi di Bari.
 
NOTE: ammoniti El Kaddouri (E), Kondogbia (I), Dimarco (E). Totale spettatori: 40.868.
 
I MIGLIORI:
 
Eder 7,5: gol e assist, mai così decisivo da quando è in neroazzurro. Rinato con Pioli, si candida per un posto anche nell’Inter del futuro.
 
Palacio 7: una gran parata di Skorupski gli nega la gioia del gol, ma si riscatta con un assist per Eder (praticamente il gol è suo per tre quarti) al bacio. Cala un po’ nella ripresa, ma si conferma prezioso ogni volta che viene chiamato in causa.
 
Kondogbia 7: tutto un altro giocatore rispetto a quello disastroso della prima metà di stagione. Tornato in fiducia con Pioli, si permette anche un paio di giocate che mandano in visibilio il pubblico del Meazza.
 
I PEGGIORI:
 
Pucciarelli 5: mai in partita, mai capace di insidiare la retroguardia neroazzurra. Troppo poco.
 
Krunic 5: poco presente in fase di copertura, fallisce anche una buona occasione sotto porta.
 
Dimarco 5: giornataccia per lui, mai in grado di contrastare gli assalti degli attacchi dell’Inter che dalla sua parte fa quello che vuole.