Indagine su Liverpool-Atletico Madrid: veicolo di contagio Coronavirus?

Il match di ritorno degli ottavi di finale di Champions League ad Anfield Road potrebbe essere stata la bomba che ha innescato il contagio virale in Spagna.

 

In Spagna il picco del contagio da Coronavirus deve ancora avvenire, con Madrid che vivrà agli arresti domiciliari forzati almeno fino al 10 maggio.

Nel paese iberico la notte non è ancora passata, tanto che le vittime nelle ultime 24 ore sono salite a quota 3475, con il triste sorpasso sulla Cina nella classifica dei paesi con il maggior numero di vittime da Covid 19.

 

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è ERFaFEPWkAA2StF-650x386.jpg
Saul Niguez – Fonte immagine: Twitter/Atletico Madrid

 

Il momento zero dell’esplodere del contagio potrebbe essere stato, in tutto ciò, la partita tra Liverpool e Atletico Madrid, per il ritorno degli ottavi di Champions League, giocata l’11 marzo ad Anfield Road, quando in Spagna l’emergenza umanitaria era ancora lontana, mentre in Italia si era già in piena pandemia.

Quella partita, che portò migliaia di tifosi dei Colchoneros a riempire lo stadio dei Reds, infatti, con ogni probabilità è stato il detonatore che ha scatenato il virus a Madrid, ma in generale in tutta la Spagna.

A rafforzare tale tesi, infatti, è il conto delle persone spirate a Madrid (1825), più della metà di quelle dell’intero paese.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€