GP Spagna 2020: Hamilton”Bottas?Più vicino di quanto vorrei”

Il GP di Spagna 2020 si apre al predominio Mercedes già dalle prove libere. Le qualifiche non hanno fatto che confermare questo trend, con Hamilton che partirà in pole seguito molto da vicino dal compagno di squadra.

Lewis Hamilton si conferma in testa anche nella terza sessione di libere a Barcellona (foto da: twitter.com/MercedesAMGF1)

GP di Spagna 2020 alla mercè di Hamilton

Il pilota inglese ha appena archiviato la qualifica in pole position numero 100 per la sua scuderia. Inoltre, la Spagna è da sempre terra favorevole alle Mercedes, che con un pilota diverso negli anni non perde una pole position in terra iberica dal 2013.

Hamilton, tuttavia, è un perfezionista ed ama vincere e non si ritiene affatto soddisfatto della mera pole position e delle continue prime posizioni anche durante le sessioni di prove libere. Il suo compagno di squadra, infatti, gli sta troppo con il fiato sul collo e questo lo preoccupa.

“Oggi non è stata una pole facile, per nulla – ha commentato il pilota inglese– mi sentivo molto forte quando siamo arrivati qui. Ero davvero felice in merito agli sviluppi fatti. Valtteri, però, quando si tratta del giro secco di qualifica è veramente forte. Ha lavorato davvero duramente con il simulatore, ha studiato molto e con attenzione durante questi anni e diventa sempre più forte. Questo rende sempre più difficile per me riuscire ad alzare l’asticella. Diventa davvero una sfida ardua quando qualcuno è così concentrato su qualcosa. Lui sta facendo veramente un gran lavoro. Devo essere onesto, oggi è un po’ più vicino di quanto avrei voluto.Lo sapete, a me piace avere un decimo e mezzo o due di margine su chiunque mi segua, ma oggi non è stato possibile”.

Bottas: “Obiettivo per la gara? Superare Hamilton in partenza”

In effetti, la vicinanza fra i due compagni di squadra è davvero tanta. Ricordando i duelli che a volte avevano dei finali un po’ roccamboleschi all’epoca di Nico Rosberg, immaginiamo che quella vicinanza sia un po’ preoccupante, oltre che per Hamilton, anche per la squadra. Valtteri Bottas, infatti, ha intenzioni bellicose per la gara.

Una distanza del genere così ridotta ci lascia sempre dell’amaro in bocca, la sensazione che ti pervade è che hai sprecato una chance. Ma così è fatto questo sport. Penso che Hamilton sia stato molto costante per tutta la giornata e la prestazione del team è stata semplicemente ottima, possiamo esserne orgogliosi. Io però ho fatto fatica specialmente nel terzo settore. Ho riscontrato dei problemi di assetto anche questa mattina, particolarmente in curva 10 e 12. Abbiamo provato a risolverli in vista delle qualifiche: la situazione è un po’ migliorata ma non quanto volessi. C’è sempre qualcosa che si poteva fare meglio, per questo sono amareggiato. La Red Bull? Sono sicuro che sarà competitiva. Sappiamo che è molto brava soprattutto nella gestione delle gomme con il caldo. Mi aspetto che Verstappen rappresenti una minaccia, ma io devo concentrarmi a raggiungere Hamilton, in un modo o nell’altro. La prima curva sarà la mia migliore opportunità, cercherò di superarlo lì“.

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Silvia Giorgi

Informazioni sull'autore
Classe 1990, mi sono laureata in Lingue a Bari (ne parlo 4) e appassionata di sport da sempre (ho fatto equitazione per un bel po'). Sin da bambina ho sempre avuto il sogno di diventare una giornalista sportiva. Gli sport che amo di più sono equitazione, pattinaggio su ghiaccio e il motorsport a 360 gradi. Il mio preferito? La Formula 1, ovviamente.
Tutti i post di Silvia Giorgi