F1, Gp di Singapore 2022: dichiarazioni dei primi tre

Gp di Singapore 2022. Gara che vede la Red Bull ancora davanti a tutti, le due Ferrari ad inseguire. Questa volta in prima posizione si piazza Perez, mentre Verstappen giunge solo ottavo.

La conquista matematica del titolo è rinviata al Giappone. Perez vince nonostante la penalità di cinque secondi per due infrazioni commesse nella gara. Entrambe riguardano la distanza da tenere dalla Safety Car, che dovrebbe essere entro le dieci macchine. Infatti la macchina di sicurezza è scesa in più di una circostanza a causa di continui ritiri ed infrazioni commesse durante la gara.

Gp di Singapore 2022. La decisione finale della FIA è stata quella di assegnare solo cinque secondi di penalità al pilota messicano. In questo modo mantiene la prima posizione in virtù di un distacco superiore ai 6 secondi maturato al termine del gran premio.

Gp di Singapore 2022
Sergio Perez, autore di una gara straordinaria vince il Gp di Singapore 2022. Fonte: Twitter Formula 1

Il pilota messicano è molto contento della sua prestazione, nonostante i diversi problemi riscontrati con il riscaldamento delle gomme. Leggiamo le sue parole a caldo al termine della gara:

“Senza dubbio è stata la mia migliore prestazione. Ho controllato la gara anche se con il surriscaldamento gestire le gomme è stato molto difficile. Gli ultimi giri sono stati i più intensi, ho dato tutto per vincere oggi.”

F1 Gp di Singapore 2022, Leclerc sbaglia la partenza, Sainz arriva terzo

In seconda posizione troviamo il primo dei due ferraristi. Charles Leclerc è rimasto rattristato per la brutta partenza che lo ha costretto ad inseguire sin dai primi giri. Deve capire insieme al suo team che cosa non sia andato alla partenza. Per il resto la gara è stata gestita bene, senza errori particolari di strategia. Leggiamo le sue parole al termine della gara:

Charles Leclerc in pista a Singapore 2022. Fonte: Twitter Leclerc

“Ho spinto per tutta la gara. Ho fatto una brutta partenza e ho dovuto inseguire, poi dopo è stato davvero difficile fare la gara. Dobbiamo capire cosa non è andato al via. Ho fatto una gara d’attacco e abbiamo preso tutte le decisioni giuste. Ho avuto un po’ di pattinamento al via e non sono riuscito più a spingere. La gara a livello fisico è stata difficile. Ora dovrò dormire bene per prepararmi per il Giappone”.

Al terzo posto Sainz, che dopo la gara ha voluto rilasciare dichiarazioni di ottimismo. Un buon risultato per il team e per il campionato costruttori. Non ha mai trovato ritmo sul bagnato, pur non commettendo errori e portando al traguardo la vettura. Verso la fine della gara è aumentata la fiducia, quindi la velocità della vettura gli ha fatto capire che era sulla strada giusta.

Carlos Sainz incoronato terzo dopo il Gp di Singapore 2022. Fonte: Sainz Twitter

Leggiamo le sue parole a caldo al termine della gara:

“Gara dura. Non ho mai trovato ritmo sul bagnato e non sono riuscito a sfidare i primi due. Faticavo con il posteriore della vettura. Alla fine in queste condizioni se ti manca la fiducia ti devi accontentare. Io mi sono accontentato del terzo posto. Positivo è che non ho commesso errori e ho portato al traguardo le gomme. Sono tornato veloce verso la fine della gara, quando è aumentata anche la fiducia. Bel risultato per il team e per il campionato costruttori. Peccato che non abbiamo vinto. Pazzesco quanto tempo ci vada per fare asciugare la pista. Non appare mai la linea asciutta, si continua a scivolare tantissimo. Ma sicuramente è una cosa da tenere a mente per il futuro. Questa pista è unica”.

Lorenzo Carrega

Informazioni sull'autore
Giornalista Pubblicista. Esperienze in ambito giornalistico locale, non solo di sport, ma anche di cultura e tempo libero. La scrittura è la mia passione
Tutti i post di Lorenzo Carrega