Gent-Roma, conferenza stampa pre partita di Fonseca

Le parole del tecnico giallorosso in vista del ritorno di Europa League: “Dobbiamo fare gol. Pensiamo che partiamo dallo 0-0”

Ritrovato il successo in campionato, la Roma vuole ora dare continuità alla (breve, brevissima) striscia di risultati positivi e staccare il pass che porta agli ottavi di Europa League. All’andata i giallorossi si sono imposti di strettissima misura (1-0) contro un Gent modesto e sprecone. Guai però a cullarsi sugli allori per il vantaggio con cui la Roma arriva alla Ghelamco Arena. Lo sa bene l’allenatore dei capitolini, Paulo Fonseca, che nella consueta conferenza stampa ha messo in guardia i suoi sui rischi che potrebbero nascere. Il tecnico portoghese ha infatti raccomandato ai suoi di pensare come se si partisse dal risultato di 0-0. La gara di Gand è quasi storica per il Gent, imbattuto in casa in questa stagione, ed un importante test per la stagione, e per il futuro della Roma. Fonseca ha ribadito che vorrà vedere una squadra offensiva, che proponga gioco e che soprattutto faccia almeno un gol per non correre rischi.

A proposito di calcio offensivo, all’allenatore giallorosso è stata posta una domanda sul perché la sua squadra non abbia la stessa intensità, in attacco così come complessivamente, dell’Atalanta. Il portoghese ha risposto rimarcando quanto già detto nella conferenza con il Lecce: i bergamaschi sono da più anni con lo stesso allenatore, Gasperini, il quale è riuscito a dare un’impronta. Il succo è quindi che serve dare continuità anche al progetto romanista.

Quando era alla guida dello Shakhtar Donestk, Fonseca ha affrontato il Gent, sempre in Europa League, stagione 2016-17. Il risultato complessivo è schiacciante: 5-0 all’andata in Ucraina e 3-5 al ritorno. Rispetto a quella squadra, Fonseca ha dichiarato che l’attuale rosa è più forte. La Roma è avvisata.

La conferenza si è poi conclusa con una domanda sull’eventuale accesso della Roma in finale, risultato mai raggiunto da una squadra italiana da quando c’è l’Europa League. Ovviamente, Fonseca si è mostrato molto cauto, rispondendo come l’obiettivo primario sia ora quello di approdare agli ottavi. Per il resto c’è tempo. Se non rose, fioriranno.