Formula 1, Jean Alesi si augura che la Ferrari vinca il mondiale

Una Ferrari così forte non si vedeva da tempo. Il Gran Premio di Montecarlo c’ha consegnato una macchina competitiva su tutti i tracciati ed in grado di competere contro la Mercedez che, da oltre tre anni, domani il mondiale di Formula Uno. Il cammino è ancora lungo ma Vettel e la Ferrari ha messo un piccolo mattone tra se ed Hamilton, il più diretto inseguitore.

Sulle possibilità di vittoria mondiale del Cavallino Rampante è intervenuto Jean Alesi che, secondo quanto riporta il Corriere dello Sport, ha detto che si augura, lui che è un ex pilota rosso, che la casa di Maranello possa vincere un mondiale che manca da ormai dieci anni.

Alesi ha vinto una sola gara in formula uno, proprio con la Ferrari e proprio in Canada, dove si disputerà la prossima gara del campionato. Sul circuito di Montreal, l’ex pilota francese ha detto che si tratta di un tracciato molto veloce, che presenta peculiarità molto particolari, che lo rendono unico in tutto il circus della Formula Uno.

Jean Alesi, ex pilota di Formula 1 dal 1989 al 2001, con Tyrrell, Ferrari, Benetton, Sauber, Prost e Jordan (foto da: laf1.es)

“La Ferrari andrà molto bene, cambi di direzione e frenate ad alta velocità  sono i punti di forza di questa macchina”, così ha detto Alesi, che ha poi proseguito dicendo che Raikkonen, secondo lui, sarà in grado di reagire senza problemi alla delusione per il secondo posto di Montecarlo, dove partiva dalla pole position. 

L’ex pilota della Ferrari ha poi voluto ricordare la sua prima vittoria con la casa di Maranello, avvenuta, come detto, proprio in Canada, dicendo che è stato un momento indimenticabile per lui. La squadra non veniva da un periodo molto semplice e vincere è stato davvero una liberazione.

Vincere con una Ferrari è sempre speciale, ha concluso Alesi, che ha detto di comprendere la gioia che può provare Vettel, la prima guida della casa di Maranello, quando riesce a portare a casa una vittoria con questa macchina. La speranza è che il pilota tedesco possa riportare un titolo, inseguito da troppo tempo e che adesso appare, concretamente a portata di mano.