Formula 1, GP Hockenheim 2019: le dichiarazioni di Hamilton e Bottas dopo le qualifiche

La Mercedes non perdona. Nella giornata contrassegnata dall’ennesimo harakiri Ferrari, Lewis Hamilton timbra la pole numero 87 della propria carriera, la quarta in stagione dopo Melbourne, Monte Carlo e Paul Ricard. Il compagno di squadra, Valtteri Bottas, apre invece la seconda fila con il terzo riferimento cronometrico, alle spalle di Max Verstappen, al momento l’unico ad avere in tasca qualche chance per provare a spezzare il monopolio della scuderia con sede a Brackley.

Ancora non ho realizzato di aver centrato la pole position oggi. – il commento euforico del campione del mondo in carica, Lewis HamiltonNon so cosa sia successo alle Ferrari, ma per noi è un risultato importantissimo. Hockhenheim è il nostro Gran Premio di casa e festeggiare in questo modo 125 anni della Mercedes è un’emozione incredibile. Le Ferrari? Sapevamo quanto fossero forti qui e sicuramente senza l’inconveniente occorso sia a Vettel che a Leclerc sarebbe stato molto complicato strappargli la pole position. La giornata di oggi ha un sapore davvero speciale perchè stamattina ho accusato un problema di salute e per un attimo abbiamo preso in considerazione l’idea di far correre Ocon al mio posto. Ora fortunatamente sto molto bene“.

Pole numero 87 in carriera per Lewis Hamilton.
Fonte. Hamilton Twitter

Non felicissimo, invece, Valtteri Bottas: “La gara sarà molto lunga e il meteo può essere una variabile determinante. Sono un po’ deluso della giornata odierna perchè non ho saputo trovare il giusto feeling. Già da ieri durante le libere ho accusato qualche problema in frenata e anche oggi questo aspetto si è rivelato un limite. Le Ferrari? Qui sono molto competitive e sicuramente i loro problemi ci hanno avvantaggiato“.

Valtteri Bottas
Fonte: Twitter Bottas