Formula 1, GP Dell’Azerbaigian: le dichiarazioni dei piloti

Il sesto appuntamento stagionale ha visto il primo trionfo di Checo Perez con la RedBull. Primo podio per l’Aston Martin con il rinato Sebastian Vettel mentre Pierre Gasly regala un inaspettato podio per l’AlphaTauri.

Una gara letteralmente folle. Il circuito di Baku sa essere spettacolare ed imprevedibile allo stesso tempo. Dopo una vittoria quasi certa da parte di Max Verstappen, l’olandese è costretto al ritiro a due giri dal termine. Ritiro di Verstappen che ha causato una bandiera rossa e quindi la ripartenza a due giri dal termine. A portare a casa la corsa è stato Sergio Perez, che conquista la sua prima vittoria con la RedBull regalando importantissimi punti alla scuderia austriaca per quanto riguarda il mondiale costruttori. Torna sul podio anche Sebastian Vettel – anche per l’ex Ferrari – si tratta della prima volta con l’Aston Martin; il quattro volte campione del mondo ha effettuato una straordinaria rimonta dall’undicesima posizione mettendo a tacere coloro che lo hanno criticato in questi ultimi tempi, defindendolo come un pilota ormai finito. Grandissima gioia per l’AlphaTauri che conquista un terzo posto incredibile grazie a Pierre Gasly che ha vinto il suo personale duello con Charles Leclerc. Un pezzo d’Italia sul podio per questo fine settimana. Rimane dunque in parità la battaglia per il mondiale piloti fra Lewis Hamilton (che ha chiuso in un’ultima posizione a causa di un errore alla ripartenza) e Max Verstappen, che ripartirà al prossimo appuntamento stagionale nel Gran Premio di Francia al circuito Paul Ricard.

Immagine
Una delle immagini più belle del week-end. Sergio Perez che va ad abbracciare i meccanici dell’Aston Martin, sua ex scuderia (Lo scroso anno erano iscritti al campionato come Racing Point)

Sergio Perez: “Sono felicissimo per la gara di oggi. Qui a Baku come sempre è stata un po’ pazza. Mi dispiace molto per Max, innanzitutto. Ha fatto una gara fantastica, meritava di vincere e per il team sarebbe stato incredibile fare una doppietta” Il primo pensiero di Checo, va al suo compagno di squadra, che oggi avrebbe potuto allungare di molto nella classifica piloti. “Siamo stati vicini al ritiro, ma alla fine siamo stati in grado di concludere la gara. Arrivare alla fine è stato difficile. Lewis ha avuto una sosta più lenta e l’ho passato, poi lui mi ha messo sotto pressione fino alla fine. Sono riuscito a resistere e poi alla ripartenza lui mi ha affiancato, ma ho detto ‘non posso sbagliare’. Ho frenato il più tardi possibile, lui ha fatto lo stesso ma è andato lungo”. Prestazione brillante per il messicano, che ha tenuto testa ad un campione come Hamilton.

Sebastian Vettel: “Questo risultato significa tantissimo per il team. Non ci aspettavamo un podio arrivando qui. Abbiamo avuto un inizio difficile, ma questa è stata una gran gara in cui abbiamo avuto un ottimo passo. Questa è stata la chiave. Siamo partiti bene, abbiamo recuperato posizioni all’inizio e poi gestito le gomme. Quando tutti gli altri sono rientrati avevo un bel passo per poter fare l’overcut. Dopo la ripartenza è andato tutto molto bene e ho recuperato altre due posizioni. Avevamo gomme più fresche che ci hanno aiutato per mandarle in temperatura. Sono al settimo cielo e penso che per il team sia grandioso“. Ringrazia i membri del suo team Sebastian Vettel, che torna nelle posizioni che gli competono, grazie ad una prestazione strabiliante. “C’è voluto un po’ di tempo, ma lo sapevamo da venerdì, anche se eravamo indietro ero abbastanza rilassato. Ieri non sono riuscito a fare qualcosa di grande, ma oggi sì. A livello di strategia è meglio partire avanti, ma la gomma nuova non ci ha fatto male di certo, perché gli altri avevano due giri in più e questo ci ha permesso di gestire meglio le gomme. Questo è stato il segreto, oltre al passo che avevamo perché la macchina era settata alla perfezione per la gara. Questa è stata la chiave per continuare a rimontare

Pierre Gasly: “Gara folle e super intensa di giro in giro. I ragazzi hanno fatto un lavoro incredibile, abbiamo dimostrato ogni secondo che c’eravamo. Non sapevamo di poter mantenere questa posizione, alla fine abbiamo lottato per il podio e ci siamo addirittura saliti. Ho già fatto primo e secondo posto, mi mancava il terzo e sono felice di averlo fatto qui. Charles? Sì, ho dovuto tirare fuori i gomiti. Per me è stato molto difficile. Questa gara fin dal primo giro mi ha dato problemi con il motore, ho perso velocità in rettilineo e Seb è riuscito a passarci a metà gara. Sapevamo che sarebbe stata difficile, ma è stata davvero entusiasmante.” Non riesce a contenere l’entusiasmo il pilota francese, che ha dovuto tenere a bada il pilota ferrarista, poleman di questo fine settimana. “Non sapevo se sarei riuscito a fermare la macchina, ma era troppo importante. Bellissimi punti per noi, sono contento che anche Yuki abbia fatto una grande gara. Weekend fantastico, spero di poter festeggiare tutti insieme questa sera

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus