FIGC: slitta a fine giugno verifica pagamenti stipendi marzo

Prolungata di un mese la scadenza di pagamento degli stipendi.

FIGC

Come ben si sa, il Covid-19 ha recato molte difficoltà, dal punto di vista economico, a tutte le società del nostro campionato.

L’Inter, ad esempio, sta affrontando la delicata situazione in cui non si riescono a trovare fondi utili per il pagamento degli stipendi dei vari tesserati, ma anche la Juventus ha un bilancio totalmente in rosso che grava sul monte ingaggi più alto della Serie A.

Proprio per tali motivi, il Consiglio Federale della FIGC ha emanato, con un comunicato esposto dal presidente Gabriele Gravina, il rinvio del pagamento degli stipendi di Serie A del mese di marzo prolungando il termine ultimo di saldo della rata a fine Giugno.

Sarà, dunque, prolungato di un mese il termine di scadenza rispetto alla vecchia “deadline” fissata per Maggio.

Le squadre sono anche in trattativa per consentire uno slittamento delle rate dei mesi che vanno da aprile a giugno, così da non pesare troppo su un bilancio enormemente dilaniato dalla situazione che il mondo sta affrontando.

Inoltre, il Consiglio della FIGC ha approvato anche la “norma anti-indebitamento” per permettere alle rose, specie durante il calciomercato, di non eccedere con i costi.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus