Clamorosa indiscrezione: Andrea Agnelli pronto a lasciare la Juventus per andare in Ferrari!

L’attuale presidente della Juventus sarebbe in corsa per il posto di Amministratore Delegato della Scuderia, lasciato libero dal dimissionario Louis Camilleri

In queste ultime ore di 2020 giungono rumors che, se confermati, avrebbero del clamoroso, riguardanti la Juventus e la Scuderia Ferrari. Il team di Maranello, reduce da una stagione disastrosa, conclusa con un pessimo 6° posto nella Classifica Costruttori (peggior piazzamento dal 1980), è alla ricerca di un nuovo Amministratore Delegato.

Colui che ricopriva questa carica (e che la ricoprirà formalmente fino alla mezzanotte di domani), ovvero Louis Camilleri, aveva comunicato la decisione di dimettersi lo scorso 10 dicembre, per motivi personali ma anche di salute, essendo stato colpito alquanto duramente dal COVID-19. Una decisione, nell’immediata vigilia dell’ultimo GP dell’anno ad Abu Dhabi, che ha spiazzato tutti e che ha spinto la Scuderia a guardarsi attorno, mentre John Elkann ha assunto il ruolo ad interim.

Andrea Agnelli, attuale Presidente della Juventus (foto da: youtube.com)

Tra i nomi circolati, spicca certamente quello di Mike Manley, attualmente ancora AD del gruppo FCA e nel prossimo futuro Head of Americas (ovvero responsabile delle operazioni nelle Americhe) del gruppo Stellantis, che sorgerà in seguito al matrimonio tra FCA e PSA. Caldo anche il nome di Alessandro Nasi, cugino alla lontana di John Elkann, la cui famiglia detiene il 27% delle quote della Giovanni Agnelli e C. S.a.p.az., l’accomandita che controlla la Exor, di cui è vicepresidente.

La bomba (se così possiamo definirla) l’ha lanciata il quotidiano La Verità, nell’articolo a firma di Gigi Moncalvo. A concorrere per il posto in Ferrari ci sarebbe anche Andrea Agnelli, il quale lascerebbe sia il posto di presidente della Juventus che quello di presidente dell’ECA (European Club Association). Il 45enne manager torinese, inserito da poco nel novero dei cinque membri di Exor nel board di Stellantis, secondo la ricostruzione di Moncalvo avrebbe chiesto esplicitamente al cugino la carica nello storico team.

Alla base della volontà di Andrea Agnelli vi sarebbero in primis i risultati sportivi deludenti dell’ultimo periodo, con la scelta di Andrea Pirlo come allenatore apparsa affrettata e fin troppo rischiosa; in secundis, e soprattutto, motivazioni economiche, dato che la prossima semestrale potrebbe certificare per il club bianconero un indebitamento lordo record, pari a circa 600 milioni di euro. Circostanza, quest’ultima, che potrebbe costringere ad interrompere il contratto di Cristiano Ronaldo con un anno di anticipo e, nell’ipotesi più estrema, richiedere l’ingresso di un grosso fondo straniero, sul modello di Elliott al Milan.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo