F1, Vettel su Kubica: “Contento per Robert. Ma ci sono giovani che avrebbero meritato un posto”

Il ritorno di Robert Kubica in Formula 1 in pianta stabile con la Williams, ad otto anni di distanza dal drammatico incidente nel Rally d’Andora 2011, rappresenta di certo uno degli elementi di discussione primari, quantomeno nella fase iniziale della stagione. Il polacco, che ha compiuto 34 anni una settimana fa, ha passato una stagione da terzo pilota con il team inglese e, nel 2019, affiancherà la giovane promessa Mercedes e dell’automobilismo britannico George Russell.

Robert Kubica, neo pilota della Williams per il Mondiale 2019 (foto da: twitter.com)

Su Kubica ha detto la sua Sebastian Vettel. “Sono davvero contento per lui, soprattutto pensando a tutte le avversità che si è trovato ad affrontare in questi anni. Ha dovuto faticare tanto per poter tornare in Formula 1 e, dal suo punto di vista, è un traguardo meritato” – ha commentato il ferrarista in un’intervista a Blick – “Ho però delle sensazioni contrastanti al riguardo. Da un lato, ripeto, mi fa piacere personalmente. Dall’altra parte ci sono anche tanti giovani piloti che meriterebbero una possibilità“.

Sul neo compagno di box, Charles Leclerc, Seb ha affermato di aspettarsi una rivalità come quella vissuta in questi anni con Kimi Raikkonen: “Sarà il tempo a dire come si svilupperanno le cose. Non conosco ancora così tanto Charles, ce vale lo stesso per lui nei miei riguardi. Penso che sia un bravo ragazzo, quindi non mi aspetto qualcosa di sbagliato in pista. Credo che saremo rivali tanto e quanto lo siamo stati io e Kimi“.

Io e Kimi eravamo concentrati su quello che serviva al team, senza perdere tempo in altro. Ogni pilota cerca sempre di essere il migliore e se ci riesce batte tutti, anche il suo compagno di squadra. Perciò vedremo come andrà” – aggiunge il nativo di Heppenheim – “Inoltre, sappiamo che entrambi vogliamo riportare la Ferrari alla vittoria. Lui si trova in una fase diversa della carriera rispetto alla mia. Quello che so adesso è che sembra un bravo ragazzo“.

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo