F1 Qualifiche GP Stiria 2020, Dichiarazioni Ferrari: sotto la pioggia è sprofondo rosso

La SF1000 è disastrosa anche sul bagnato. Vettel partirà 10° mentre Leclerc, penalizzato, soltanto 14°

Ci si attendeva delle risposte dalla Ferrari nelle Qualifiche del Gran Premio di Stiria. Innanzitutto per gli aggiornamenti, anticipati di una settimana e che ieri sembrava avessero apportato dei benefici; poi per le condizioni nelle quali si sono svolte le qualifiche, ovvero bagnato pesante. E invece la SF1000 non ha cambiato minimamente spartito; anzi, forse è andata anche peggio di una settimana fa, sulla stessa pista del Red Bull Ring.

Una monoposto sempre lenta, goffa e nervosissima, che ha costretto Sebastian Vettel, dopo aver superato a fatica lo scoglio della Q2, ad accontentarsi di una misera 10° posizione, a distanza siderale dalla pole (+2.378). Ancora peggio è andata a Charles Leclerc. Stavolta è toccato a lui non passare la Q2, beccandosi anche un +3 in griglia per impeding ai danni di Daniil Kvyat. Così Charles domani partirà appena 14°.

Sebastian Vettel, durante la Q2 del Gran Premio di Stiria 2020 (foto da: twitter.com/ScuderiaFerrari)

Di seguito, ecco le dichiarazioni post qualifiche dei due ferraristi, a cominciare da Sebastian Vettel: “Sono stato contento che la qualifica non sia stata rimandata a domani, anche se di sicuro ci aspettavamo di più. Penso che abbiamo fatto tutto quello che era nelle nostre possibilità oggi, ma abbiamo fatto troppa fatica a mandare in temperatura le gomme, specie quelle anteriori. Di conseguenza bloccavo spesso le ruote in frenata, mentre in rettilineo facevo aquaplaning“.

“Nel Q3 all’ultimo giro ho rischiato il tutto per tutto, ma ho commesso un errore in curva 8, perdendo la possibilità di migliorare” – aggiunge Sebastian – “Se non altro abbiamo imparato come si comporta la vettura in queste condizioni e saremo preparati per la prossima volta. Le previsioni meteo per domani ci dicono che in gara sarà asciutta e il nostro passo dovrebbe essere migliore. Resta il fatto che non siamo ancora dove vorremmo essere a livello di performance“.

La parola passa a Charles Leclerc: “Oggi non eravamo abbastanza veloci. Se guardo al divario rispetto alle macchine davanti, sono abbastanza sorpreso. C’è sicuramente del gran lavoro da fare. In termini di bilanciamento, la macchina è piacevole da guidare sull’asciutto e anche sul bagnato. È vero, abbiamo alcuni problemi qua e là che dobbiamo risolvere e io devo migliorare la mia guida in queste condizioni“.

Sfortunatamente, è cominciata a cadere una forte pioggia quando abbiamo montato il secondo set di gomme Wet nel Q2, e non siamo riusciti a migliorare, il che è un peccato. Fin da ieri ho optato per una configurazione di assetto più aggressiva, anche se sapevo che avrebbe potuto rendere la situazione più imprevedibile sotto la pioggia. Diciamo che oggi abbiamo pagato dazio, ma sono sicuro di aver fatto la scelta giusta per domani e credo che ne trarremo beneficio“, ha concluso il monegasco.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo