F1, ordine d’arrivo GP Belgio 2022: doppietta Red Bull. Sainz sul podio

F1, GP Belgio 2022: strapotere Red Bull, che piazza Verstappen e Perez davanti a Sainz. Leclerc è quinto.

La Red Bull domina incontrastata il GP del Belgio, quattordicesimo appuntamento di questo Mondiale 2022 F1. Max Verstappen, l’unico a scendere sotto il muro dell’1:44 nelle qualifiche del sabato, ribadisce la propria supremazia dando 17 secondi di distacco al compagno di squadra Sergio Perez.

Il fenomeno olandese, davanti alla marea “orange” di tifosi giunti a sostenerlo dai Paesi Bassi, che animavano le tribune, ha offerto la migliore prova stagionale, recuperando nell’arco di dodici giri un gap di ben tredici posizioni, a seguito delle penalità inflittegli per le modifiche alla Power Unit e al cambio.

Il duo Red Bull precede un buon Carlos Sainz che, pur scattando dalla pole position, nulla ha potuto contro lo strapotere delle auto di Milton Keynes.

Soltanto sesto Leclerc (scattato dietro Verstappen per via delle stesse penalità), che si ritrova a battagliare con Fernando Alonso (partito terzo e giunto sesto) all’ultimo giro, dopo aver montato le soft nel tentativo di dare l’assalto al punto addizionale (impresa, purtroppo, non riuscita).

Penalizzato di cinque secondi per aver superato il limite di velocità nel pit-lane, il monegasco deve comunque cedere la posizione al due volte campione del mondo.

Max Verstappen festeggia la vittoria del GP del Belgio. Dall’account Twitter della Red Bull Racing

Vanno a punti anche Russell, fermo ai piedi del podio, Ocon, Vettel, Gasly e Albon. Costretto al ritiro Hamilton, per un contatto con Alonso che danneggia la sua monoposto.

F1, GP Belgio 2022: la cronaca della gara

Scatta molto bene Sainz che mantiene la vetta della classifica nei primi giri, mentre Perez si fa infilare da Alonso e dalle due Mercedes di Hamilton e Russell, scivolando in quinta posizione.

Il secondo giro vede l’ingresso della safety car per un contatto Latifi-Bottas, che costa il ritiro al finlandese. Anche Hamilton urta Alonso, cercando di passarlo all’interno in curva, ed è costretto ad abbandonare la gara.

Dalle retrovie si registra l’inizio furente dei due uomini più attesi: Verstappen e Leclerc superano avversari in serie e si portano in zona punti nell’arco dei primi due giri,

Mentre il monegasco viene costretto ai box da un problema ai greni, il campione iridato continua la propria cavalcata, e dà un saggio della della potenza Red Bull ad Alonso, che supera in rettilineo con una progressione micidiale per andare a prendersi la quarta posizione.

Superato anche Russell, Max deve attendere solo qualche giro prima di porsi al comando della corsa: alla fine del dodicesimo, Sainz si ferma a montare le gialle, e Perez lascia passare il compagno di squadra.

Max percorre quasi quindici giri con le soft, prima di montare le medie e lasciare nuovamente il passo a Sainz. Gioia breve per il ferrarista, perché gli pneumatici dell’avversario entrano subito in temperatura e, dopo tre giri, Verstappen si riappropria della prima posizione senza lasciarla più per il resto della gara.

Dietro, Leclerc perde la quarta posizione a beneficio di Russell, e si capisce che per il ferrarista sarà una domenica avara di soddisfazioni.

Il resto è pura strategia, con Sainz che si ferma a montare la bianca al giro 26, e Perez che lo emula in quello successivo.

Vettel non ha problemi a gestire l’enorme vantaggio sulla concorrenza e si ferma un’ultima volta alla fine del trentesimo giro per montare le gialle.

Nell’ultimo giro, Leclerc monta le soft e prova a prendere il punto addizionale, ma si ritrova a lottare con Alonso per riconquistare la quinta posizione, che poi dovrà cedere comunque, a causa della penalità di cinque secondi menzionata in precedenza.

Col vento in poppa Max Verstappen, che grazie a questa vittoria, impreziosita dal giro veloce mette la pietra tombale su questo campionato, che guida con 93 punti di vantaggio sul compagno di scuderia.

F1, l’ordine d’arrivo del GP Belgio 2022

PosNoDriverCarLapsTime/RetiredPTS
11Max VerstappenRed Bull Racing RBPT441:25:52.89426
211Sergio PerezRed Bull Racing RBPT44+17.841s20
355Carlos SainzFerrari44+26.886s15
463George RussellMercedes44+29.140s12
514Fernando AlonsoAlpine Renault44+73.256s10
616Charles LeclercFerrari44+74.936s8
731Esteban OconAlpine Renault44+75.640s6
85Sebastian VettelAston Martin Aramco Mercedes44+78.107s4
910Pierre GaslyAlphaTauri RBPT44+92.181s2
1023Alexander AlbonWilliams Mercedes44+101.900s1
1118Lance StrollAston Martin Aramco Mercedes44+103.078s0
124Lando NorrisMcLaren Mercedes44+104.739s0
1322Yuki TsunodaAlphaTauri RBPT44+105.217s0
1424Zhou GuanyuAlfa Romeo Ferrari44+106.252s0
153Daniel RicciardoMcLaren Mercedes44+107.163s0
1620Kevin MagnussenHaas Ferrari43+1 lap0
1747Mick SchumacherHaas Ferrari43+1 lap0
186Nicholas LatifiWilliams Mercedes43+1 lap0
NC77Valtteri BottasAlfa Romeo Ferrari1DNF0
NC44Lewis HamiltonMercedes0DNF0
dal sito ufficiale F1