F1, Mattia Binotto: “Penso proprio che Vettel resterà con noi”

La Ferrari, in questa prima parte di 2017, sta vivendo un momento davvero soddisfacente. In pista i risultati sono stati perfino strabilianti, paragonati alle nefaste previsioni dello scorso inverno, con Sebastian Vettel leader del Mondiale e vincitore di tre gare su sei, con l’ultima, bellissima perla di Monaco, dove insieme a Kimi Raikkonen ha consentito alla Ferrari di ritrovare in un colpo solo la vittoria a Monaco dopo 16 anni e la doppietta in gara dopo quasi 7 anni.

Mattia Binotto, direttore tecnico della Ferrari (foto da: talentilucani.it)

Al di fuori dei circuiti, con il titolo in Borsa che continua a volare, la Scuderia ha ricevuto quest’oggi a Brisighella il Trofeo Bandini 2017, giunto alla 24.esima edizione. Il direttore tecnico della Ferrari, Mattia Binotto, era presente alla premiazione e ha fatto un punto della situazione con i giornalisti, in particolare sulla situazione di Sebastian Vettel.

Sebastian è un nostro pilota, ha vinto per quattro volte il titolo di campione del mondo. Penso che rimarrà con noi. Perché non c’è niente di più bello per un pilota di Formula 1 che vincere con la Rossa” – ha sottolineato Binotto – “Attraversiamo indubbiamente un buon momento. Erano 16 anni che non si vinceva nel Principato. Credo che vincere e conquistare una doppietta sia stata una liberazione, perché aspettavamo questo momento da tanto e la Ferrari merita molto di più. Questa vittoria ci ha fatto crescere la consapevolezza che la macchina c’è, che è veloce, che ce la possiamo giocare alla pari, oppure dimostrare addirittura di essere i migliori“.

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo