F1, Kevin Magnussen: “Le nuove monoposto dovrebbero adattarsi al mio modo di guidare”

Kevin Magnussen sta preparando quella che sarà la sua prima stagione nel team Haas, dopo il biennio in McLaren e l’esperienza dello scorso anno in Renault. Interpellato da Autosport.com, il pilota danese si è espresso su quel che sarà la Formula 1 nel 2017, con la rivoluzione dei regolamenti, spiegando che, a suo parere, lo stile di guida che sarà richiesto dovrebbe sposarsi bene con il suo.

Kevin Magnussen, in tenuta Haas (foto da: portalrace.com.br)

Di solito, quando ho un problema, succede perchè guido troppo al limite” – esordisce Magnussen – “Ma questo è il mio stile di guida. Però penso che con l’aerodinamica che avranno le nuove monoposto del 2017, la mia tecnica tornerà molto utile. Sarà divertente provarle, anche perchè, secondo i nostri calcoli, dovrebbero essere le monoposto più veloci della storia della Formula 1. Sarà davvero eccitante guidarle“.

Quest’inverno mi sono allenato duramente” – prosegue il danese – “Non ho affrontato viaggi e ho preferito restare a casa ad allenarmi. Questo perché non sappiamo quanto realmente le nuove vetture saranno più veloci e quanto, mentalmente, sarà più complesso portarle al limite. Bisogna prepararsi al meglio“.

Infine un pensiero su Grosjean, molto più esperto rispetto al rookie Palmer, suo compagno lo scorso anno in Renault: “Sinceramente, preferisco avere un compagno di box più esperto. E’ un bene sia per il team che per me, visto che così ho il modo di potermi confrontare ed imparare. Da Jolyon, lo scorso anno, ho appreso molto, ma sono certo che apprenderò ancor di più da Romain, pilota davvero veloce oltre che esperto“.

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo