F1, Gran Premio di Austria deve essere ben controllato

Aspettando il Gran Premio d’Austria. Fonte: Pinterest

é ufficiale: il Gran Premio d’Austria darà il via alla stagione 2020. Questa notizia circolava già da parecchio tempo ma quando il GP di Francia è stato cancellato, il Red Bull Ring è diventato il teatro dove la tanto attesa stagione 2020 debutterà. é arrivata la notizia che aspettavamo da tempo ma oltre alla felicità c’è anche un po’ di preoccupazione. L’allarme COVID-29, infatti, è ancora ben lontano dalla sua fine. Spielberg farà bene ad attuare tutte le precauzioni necessarie.

Gran Premio d’Austria : il debutto del 2020

L’attesa è (quasi) terminata. Per rivedere le monoposto che tanto amiamo sfrecciare per il circuito e sfidarsi dobbiamo aspettare fino al 5 luglio. Sarà il Red Bull Ring, il circuito di Spielberg, ad aprire le danze. Il governo austriaco ha infatto affermato che non si frapporrà in nessun modo fra la F1 e la realizzazione dell’evento ma ad una condizione: il GP deve disputarsi a porte chiuse.

Questa appare, tuttavia, una pretesa più che logica e ben formulata. Il Coronavirus, infatti, continua a dilagare e la sicurezza è e deve essere il primo pensiero ma, come si dice, “chi si accontenta, gode”. Soprattutto al pensiero che probabilmente sia il Spielberg che Silverstone potrebbero ospitare non solo un Gran Premio ma ben due. Che sia chiaro, la decisione è ancora ben lontana dall’essere ufficializzata. Al momento, queste solo solo ipotesi.

Achtung alla sicurezza

Il GP deve essere posto sotto stretta sorveglianza. D’altronde, non sarebbe la prima volta che il Coronavirus si insidia nei componenti della Formula 1. Non ci pare il caso di mettere anche qui in lockdown un team di Formula 1. Per scongiurare questa possibilità, Rudolf Anschober, Ministro della Salute austriaco ha detto: “Sì al Gran Premio ma alle giuste condizioni. Non solo non sarà ammesso pubblico ma è necessario che ci siano stretti controlli sanitari e corretta igienizzazione. Il Gran Premio deve essere tenuto in condizioni rigide”.

Nel frattempo, segnatevi la data: domenica 5 luglio. In quell’occasione la Formula 1 prenderà vita e potremo assistere ad Hamilton che fugge sulla sua Mercedes nuova di zecca, ad innervosirci con la FIA per decisioni che riterremo ingiuste e a sognare di andare sugli spalti. Si torna alla normalità, insomma.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€