F1 GP Monaco, Boullier: “Speriamo di portare entrambe le monoposto al traguardo”

La McLaren arriva nel Principato con la speranza di poter approfittare della natura del circuito monegasco e di un’eventuale gara caotica per poter raggranellare qualche punto. Il team di Woking, infatti, è l’unica scuderia ancora a secco, avendo collezionato in cinque gare ben quattro ritiri, due mancate partenze e un 12° posto come miglior risultato (Alonso a Barcellona).

Il Gran Premio di Monaco vedrà il rientro in monoposto di Jenson Button, fermo dal Gran Premio di Abu Dhabi 2016 (foto da: rds.ca)

In questo weekend, la McLaren ritrova Jenson Button, che ritorna al volante di una monoposto sei mesi dopo l’ultima volta ad Abu Dhabi, prendendo il posto di Fernando Alonso, impegnato ad Indianapolis con la 500 Miglia. “Non vediamo l’ora di lavorare nuovamente con Jenson” – ha dichiarato il team principal, Eric Boullier – “Sta già facendo un lavoro straordinario a sostituire Fernando, avendo finito di preparare le prove al nostro simulatore“.

Boullier si avvicina fiducioso al GP di Monaco, in particolare circa la possibilità che entrambe le MCL32 vedano la bandiera scacchi, evenienza mai verificatasi quest’anno: “Porteremo altri aggiornamenti sulla monoposto in questo weekend. La speranza è che riusciamo a ricavarne delle risposte positive, dopo quanto visto a Barcellona. Nonostante abbiamo mancato ancora la zona punti, siamo convinti di aver fatto dei progressi e crediamo che a Monaco riusciremo a raggiungere un risultato migliore“.

La priorità è quella di concludere la gara con entrambe le vetture e lavorare con la migliore strategia possibile per darci ogni possibilità di lottare per un buon risultato. A Monaco non puoi dare nulla di scontato“, conclude Boullier.

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo