F1 GP Italia 2020, Qualifiche Ferrari: “Sapevamo che sarebbe stato un weekend molto difficile”

Sabato amarissimo per i ferraristi, che riscrivono nuovi record negativi con Charles Leclerc 13° e Sebastian Vettel appena 17°

Una Qualifica storica, purtroppo in negativo. Il Gran Premio d’Italia 2020 ha visto la Ferrari faticare ancora tantissimo sul giro singolo, al punto tale da metter su la peggior prestazione all time sul mitico circuito di Monza. Charles Leclerc e Sebastian Vettel si sono qualificati in 13° e 17° posizione; mai il Cavallino aveva fatto così male sulla pista di casa da quando ogni team non può schierare più di due monoposto.

Il monegasco ha dato tutto, tirando fuori un giro pulito e con il timing giusto in termini di traffico e scie; ma lo stesso non è andato oltre la 13° posizione, a due decimi circa dal 10° posto. La Qualifica di Seb, invece, si è mestamente fermata in Q1. Il nativo di Heppenheim si è dovuto giocoforza accontentare della 17° piazzola in griglia, a causa del traffico nel quale è incappato al momento del tentativo decisivo per superare il primo taglio.

Charles Leclerc, solamente 13° nelle Qualifiche del Gran Premio d’Italia 2020 (foto da: twitter.com/ScuderiaFerrari)

Così Leclerc nel post Qualifiche monzesi: “Siamo arrivati a questo weekend sapendo che sarebbe stato più o meno così. Eravamo consci che Spa e Monza sarebbero state le piste peggiori per noi, ma purtroppo questa è la situazione in questo momento. Non è il massimo ritrovarsi ad essere soddisfatti del proprio giro e poi vedere che quella performance è valsa solo la tredicesima posizione. Per il momento però non ci resta che continuare a lavorare per cercare di estrarre il massimo della performance dalla vettura“.

È chiaro che fa ancora più male ritrovarsi in questa situazione nella gara di casa, ma è la realtà e dobbiamo farci i conti purtroppo. Dobbiamo continuare a fare del nostro meglio e speriamo che al Mugello, che sarà ancora una gara di casa per la Ferrari, le cose possano migliorare” – aggiunge – “Nel corso della scorsa settimana, così come in questa, abbiamo provato tante cose sulla macchina, ma per ora non abbiamo trovato una soluzione ai problemi. Dobbiamo rimanere concentrati e non perdere la motivazione: sono sicuro che giorni migliori arriveranno“.

La parola passa a Vettel: “Non c’è molto da dire su questa sessione. Avevo un gran numero di vetture davanti quando ho iniziato il mio secondo giro lanciato. In quel momento ho capito che non sarebbe stato possibile migliorare il tempo. Non capisco perché gli altri piloti abbiano cominciato a superare nel giro di preparazione. Mi sono ritrovato nel mezzo del caos e non sono riuscito a spingere. Dovrebbero stare tutti nella posizione nella quale escono dai box; stando in linea, ciascuno dovrebbe avere lo spazio necessario a poter avere un giro libero e invece non è successo“.

Per quanto ci riguarda, probabilmente non abbiamo azzeccato il giusto tempismo per scendere in pista, visto che altri sono riusciti a gestire la situazione in maniera più efficace di noi e sono stati in grado di migliorare” – commenta il tedesco – “Ovviamente, partendo così indietro sulla griglia non ci aspetta una gara semplice, ma in corsa non si sa mai cosa può capitare, quindi stiamo a vedere“.

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo