F1, GP Barcellona 2022: le dichiarazioni dei primi tre classificati

F1, GP Barcellona 2022. Vince Verstappen: “Vittoria sofferta. Ringrazio Perez. Abbiamo fatto un gran lavoro in team”. Secondo proprio il messicano, sull’altra Red Bull. Terzo Russell (Mercedes).

Il Mondiale di F1 ha un nuovo padrone: Max Verstappen, campione del mondo in carica, vince il terzo Gran Premio di fila, stavolta sul circuito di Barcellona e, approfittando del ritiro di Leclerc, conquista la vetta solitaria del Mondiale.

Una vittoria tribolata quella dell’olandese, che nel corso del nono giro era anche finito in testacoda, perdendo due posizioni rispetto alla griglia di partenza. Verstappen le ha recuperate, grazie alla strategia del team, che ha montato le gomme soft permettendogli di andare più veloce, e alla generosità di Checo Perez, suo compagno di squadra, che lo ha lasciato passare nel momento decisivo:

“Abbiamo fatto un grande lavoro come team. E Checo è stato grande – ha commentato l’olandese – Abbiamo vinto grazie alla strategia. Ero molto frustrato, perché il Drs non funzionava, ma il finale è stato bello. La macchina era veloce sia con le mescole soft sia con le medie”.

Sull’incidente che ne ha causato l’uscita dalla pista: Forse è stato un colpo improvviso di vento. Ho perso il posteriore della vettura, e sono uscito fuori pista nella ghiaia”.

Gli fa eco Checo Perez, che intervistato nel dopo gara ha spiegato la scelta di far passare il compagno per consegnargli la vittoria: “Questo weekend mi sono sentito a casa in Spagna, sono molto contento di salire sul podio per la prima volta qui – ha detto il messicano- Sarebbe stata una bella lotta se io e Max avessimo potuto duellare. Ma ho pensato alla lotta per il titolo e agli interessi della Red Bull”.

Chiude il podio, su Mercedes, George Russell: “Ho fatto tutto quello che potevo per batter ele Red Bull – dice il britannico – e mi spiace non esserci riuscito. Però mi sono divertito. Gli ultimi giri sono stati di sopravvivenza. Per fortuna avevo un buon vantaggio da gestire sugli altri. Se siamo migliorati si deve al grande lavoro fatto dai nostri uomini a Brackley