F1 GP Abu Dhabi 2020: Le dichiarazioni piloti dopo le libere del venerdì

Il primo giorno di quest’ultimo fine settimana di Formula 1 è giunto al termine con le consuete seconde sessioni di prove libere sul circuito di Yas Marina ad Abu Dhabi.

Fonte: profilo Twitter Mercedes

A prevalere su tutti, questa volta è Valtteri Bottas, che chiude in prima posizione, seguito dal rientrante Lewis Hamilton, che riesce a migliorare il suo iniziale quinto posto in PL1. Si migliora anche il finlandese, che aveva chiuso la mattinata in seconda posizione. Proprio la scuderia anglo-tedesca potrebbe concludere in bellezza questa fantastica stagione piazzando i suoi due piloti Mercedes in prima e seconda posizione, ma la strada è ancora lunga prima di arrivare alla fatidica gara di domenica.

Andando in casa Red Bull, anche qui i sorrisi non mancano, un’altra discreta prova da parte di tutta la scuderia. Max Verstappen conclude al terzo posto delle buone PL2, dopo aver concluso davanti a tutti in quelle precedenti. Il suo compagno Alexander Albon, invece, si consolida in quarta posizione, come precedentemente fatto nelle prime sessioni.

Nella scuderia di Maranello, invece, gli umori sono contrastanti. Leclerc riesce a portare la sua monoposto in ottava posizione (migliorando il 12° posto in PL1), con flebili speranze di mantenere la buona performance mostrata anche nelle qualifiche di domani. Sebastian Vettel, all’ultimo atto della sua avventura in Ferrari, con le gomme Hard (il monegasco ha usato prevalentemente le soft, più performanti) ha fatto segnare il quindicesimo tempo, peggiorando la sua posizione di un solo posto rispetto a quanto fatto vedere nelle PL1 ma migliorando in valore assoluto il suo tempo sul giro.

Da sottolineare un gradito fuori programma. Prima della seconda sessione di prove libere, il pilota spagnolo Fernando Alonso (ex ferrarista, tra le altre cose) è tornato in pista, esibendosi in un giro con la sua Renault R25, con la quale vinse il mondiale piloti nel 2005. Una sorta di “nuovo benvenuto” per l’esperto trentanovenne nel mondo F1, visto che correrà proprio in Renault il prossimo anno.

Vediamo cosa hanno dichiarato i protagonisti di oggi:

Mercedes

Lewis Hamilton: “Sono grato di essere tornato con la squadra e di essere tornato in macchina. Mi è mancato fare quello che amo la scorsa settimana, quindi sono stato molto felice di arrivare in pista questa mattina. C’è voluta una buona sessione e mezzo per rientrare psicologicamente in pista, anche se sono mancato poco tempo. La macchina non si sentiva proprio come l’avevo lasciata, quindi ora sto lavorando per tornare a sentirmi più a mio agio in termini di equilibrio. Abbiamo avuto un problema con i pedali e i freni in FP1 che ci è costato circa 40 minuti di pista, ma la squadra ha fatto un ottimo lavoro per cambiare tutto così velocemente; sono sottopressione da tre settimane ormai e continuano a spingere sempre. Per il resto le sessioni sono andate tutte bene. Stasera ci metteremo a testa bassa e lavoreremo sodo, per essere nella migliore forma possibile per le qualifiche e per la gara”.

Valtteri Bottas: E’ stato un buon venerdì. La macchina si è sentita bene fin dall’inizio, ma c’è ancora molto lavoro da fare. L’obiettivo principale sarà quello di trovare il giusto equilibrio per tutto il giro, visto che in alcune curve ho faticato con l’anteriore e in altre con il posteriore. Inoltre, non sono riuscito a far entrare le gomme Soft immediatamente a temperatura; non avevo aderenza nel primo giro, quindi penso che fossero troppo fredde, ma nel giro successivo si stavano già surriscaldando, quindi c’è chiaramente del lavoro da fare.

La Medium mi è sembrata una gomma migliore per me, ma questo perché oggi non siamo riusciti a estrarre tutto il meglio dalle Soft. E’ stata una prima giornata discreta in pista, ma la prenderò giro per giro e i miei obiettivi sono chiari per il fine settimana che mi aspetta. Sono contento che Lewis sia tornato con noi anche questo fine settimana, è bello vederlo di nuovo con la squadra e in macchina”.

Red Bull

Max Verstappen: “Oggi è andato tutto bene ma c’è ancora un po’ di lavoro da fare per colmare il divario con la Mercedes che sembra di nuovo forte. Non ho ottenuto un tempo sul giro con la mescola morbida perché sono arrivato dietro Perez su una lunga corsa, quindi è difficile dire esattamente quale sia il divario. Vedremo cosa dicono gli altri piloti sui limiti della pista stasera nel briefing, ma sono le prove libere del venerdì che riguardano sempre l’esplorazione dei limiti e una migliore comprensione di quanto si può andare larghi con la macchina. 

In qualifica sappiamo che non possiamo andare così larghi e presteremo più attenzione, ma non credo sia un grosso problema. La gomma morbida sembrava reggere bene, quindi penso che andrà bene per le qualifiche e vedremo se domani potrò, magari, sedere in una conferenza stampa diversa “.

Ferrari

Charles Leclerc: “Su una pista come questa ci aspettavamo di faticare di più, invece sembra che siamo nel gruppo di piloti con i quali lottiamo abitualmente in questa stagione. A livello di performance di certo questo non dovrebbe essere un weekend nel quale siamo competitivi come una settimana fa, ma per il momento direi che le cose stanno andando meglio del previsto.

Fonte: profilo Twitter Ferrari

Il bilanciamento della vettura cambia man mano che il giro progredisce: tendenzialmente il grip è basso all’inizio e poi cresce settore dopo settore. Questa notte lavoreremo sui dati raccolti oggi e vediamo se ci riesce di fare un passo avanti. Dal canto mio devo migliorare qualcosa sotto il profilo della guida: mi manca ancora un po’ di velocità qua e là ma è da domani che i tempi contano davvero”.

Sebastian Vettel: “Abbiamo completato un bel po’ di lavoro oggi ma credo che ce ne sia ancora parecchio da fare perché non siamo ancora riusciti a portare le gomme nella finestra di temperatura ideale, specie la mescola Soft.

Per le qualifiche credo che ci troveremo a lottare nelle stesse posizioni di una settimana. Se però riuscirò a mettere insieme un giro molto buono potremmo anche centrare il passaggio al Q3, che sarebbe positivo per la mia ultima gara con il team.

A tal proposito ho visto che oggi Charles ha girato con un casco dedicato a me: è stato un bel pensiero da parte sua e lo volevo ringraziare. Speriamo di poter regalare ai tifosi qualcosa per cui gioire questo weekend”.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus