F1 Diretta TV e Streaming del Gran Premio dell’Azerbaigian 2021

Come vedere il Gran Premio di Azerbaigian di Formula 1 sul circuito di Baku in Diretta Tv e Streaming: Orari prove libere, qualifiche e Gara.

Per il primo appuntamento del mese di giugno, la Formula 1 si sposta nel Caucaso Meridionale nella splendida cornice del circuito cittadino di Baku per il Gran Premio di Azerbaigian.

Il campionato mondiale di Formula 1 entra nel vivo; dopo il ritorno del prestigioso Gran Premio di Monaco (uno degli appuntamenti storici del calendario, che nel 2020 saltò a causa della Pandemia da Covid-19) le monoposto continuano a sfrecciare su un circuito cittadino, questa volta però, a Baku per il sesto appuntamento della stagione.

Quando si corre su di un percorso completamente nuovo, anche se la tecnologia aiuta molto, è sempre il fiuto del pilota che entra in gioco per fissare i punti di riferimento e per costruire le traiettorie ideali. È lecito, dunque, attendersi delle sorprese anche se i valori in campo, ovviamente, non potranno mai essere sovvertiti del tutto. Ma può sempre esserci l’exploit dietro l’angolo.

Questa gara, probabilmente, sarà lo spartiacque della stagione: Max Verstappen è chiamato alla riconferma dello splendido risultato ottenuto a Montecarlo, mentre il campione del mondo in carica Lewis Hamilton è chiamato al riscatto, dopo un deludente settimo posto per il pilota britannico; non solamente Lewis è chiamato al riscatto ma anche la scuderia Mercedes che dovrà portare le sue monoposto nei posti alti della classifica, anche a seguito del ritiro forzato di Valtteri Bottas.

Il circuito cittadino di Baku fa parte del calendario di Formula 1 dal 2016, quando fu presentato come “Gran Premio D’Europa“, ma l’anno dopo sarebbe diventato “Gran Premio Dell’Azerbaigian” sotto richiesta ufficiale presentata dal Ministero dello Sport Azero alla FIA, che già nel 2013 diede la disponibilità ad ospitare un Gran Premio di Formula 1 nel paese caucasico.

Come già è successo per molti altri circuiti, l’edizione del 2020 non si è tenuta a causa della Pandemia da Covid-19 che ha costretto la FIA ad una revisione dell’intero calendario; il governo Azero per il 2020 non ha voluto rischiare anche a causa delle numerose restrizioni per poter entrare nel paese.

Fino ad ora l’albo d’oro del Gran Premio dell’Azerbaigian, ha visto trionfare la Mercedes per ben tre volte con tre piloti differenti; nel 2016 Nico Rosberg, nel 2018 con Lewis Hamilton mentre nel 2019 con Valterri Bottas. E sempre al pilota finaldese, appartiene il record della pista, ovvero 1’40”495. Un solo trionfo per la RedBull nel 2017 con Daniel Ricciardo.

GP Azerbaijan, gli orari di Sky e Tv8 - Autosprint
Tra le cose che maggiormente risaltano alla vista, è ch il tracciato si snoda anche presso il centro storico della città regalando una delle migliori cartoline per gli appassionati di Formula 1.

F1 Gran Premio Azerbaijan di F1 2021 a Baku: Orari Diretta Tv e Streaming

Come di consuetudine, il week-end di gara sarà diramato in 3 giorni. Il venerdì ci saranno due prove libere per i piloti, mentre il sabato ci sarà la terza (ed ultima) sessione di prove libere, mentre alle 14 (ore italiane) ci saranno le qualifiche ufficiali che stabiliranno la griglia di partenza. Mentre domenica 6 giugno ci sarà il GP per un totale di circa 51 giri. Le sessioni di prove libere, le qualifiche e la gara, saranno trasmesse in diretta televisiva da SkySport F1. Le qualifiche e la gara saranno trasmesse anche in differita sul canale TV8; di seguito gli orari del week-end.

Venerdì 4 giugno

Prove Libere 1: ore 10:30 – 11:30
Prove Libere 2: ore 14:00 – 15:00

Sabato 5 giugno

Prove Libere 3: ore 11:00 – 12:00
Qualifiche: ore 14:00 – 15:00

Domenica 6 giugno

Gara: ore 14:00

Orari Differita TV8:

Sabato 5 Giugno:

Qualifiche: ora 18:00

Domenica 6 Giugno

Gara: ore 18:00

Il racconto della gara sarà affidato come sempre alle voci di Carlo Vanzini e Marc Genè al commento tecnico.

Caratteristiche del Circuito di Baku: F1 GP Azerbaigian

Come molti altri tracciati presenti nel circus, il circuito di Baku è stato realizzato dall’ingegnere Hermann Tilke (progettista di numerosi tracciati di Formula 1, non per l’ultimo il circuito cittadino di Jeddah in Arabia Saudita). Il circuito mette in contrapposizione entrambi i volti della capitale azera: da un lato le vetture sfrecciano presso i prestigiosi edifici moderni, mentre in prossimità del terzo settore, si passa davanti alle meravogliose fortezze medievali del centro storico della città. Menzione onorevole alla “Torre della Vergine” in curva 18, bene protetto dall’UNESCO.

La pista è lunga 6 km ed è composta da 20 curve. Su questo tracciato è possibile raggiungere una velocità di punta di circa 340 km/h graze al lungo rettilineo di 2,2 km (il più lungo dell’intero calendario), che può favorire vetture come Mercedes, Mclaren e RedBull; tuttavia non mancano punti difficoltosi come nel secondo settore fra le curve 7-8-9-10-11-12. Presenti due zone DRS, nel primo rettilineo dove è presente la griglia di partenza, e nel rettilineo compreso fra curva 2 e curva 3.

L’inedito circuito di Baku misura 6,003 km ed è secondo per lunghezza nel mondiale di F1 solo a quello belga di Spa-Francorchamps che misura 7 km.
Il tracciato si snoda nella città vecchia della capitale dell’Azerbaijan ossia Baku.

E’caratterizzato da un lungo rettilineo di ben 2,2 km dove le monoposto di Formula 1 possono scaricare tutta la loro potenza e superare i 340 km/h, inoltre ci sono 3 curve in sequenza ravvicinata le 8, 9 e 10 dove è molto importante avere una frenata efficace e grande stabilità e trazione.

La sede stradale è larga poco più di 7 metri e contrariamente al circuito cittadino di Montecarlo qui i sorpassi sono possibili.
L’ambientazione è davvero suggestiva in quanto il percorso si trova tra i resti dell’antica città azera e gli edifici della nuova città e si andrà a costeggiare anche il mare.

Il circuito ha una particolare forma a pipa ed è caratterizzato da 4 curve a gomito da 90° ed un bel mix di curve lente e veloci.

In questo circuito è fondamentale avere un set up della monoposto con carico aerodinamico ben bilanciato visto che c’è un lunghissimo rettilineo dove bisogna essere velocissimi e curve angolate dove bisogna essere agili e precisi ed eliminare ogni problema di sottosterzo.

Vista la posizione è anche il Gran Premio più basso con il punto meno elevato del rettilineo del traguardo che è in una depressione a 24 metri sotto il livello del mare.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus