F1, Dieter Zetsche: “Proprio non me l’aspettavo il ritiro di Rosberg”

E’ passato più di un mese dalla notizia che ha “sconvolto” il Circus, ovvero il ritiro di Nico Rosberg, appena laureatosi per la prima volta in carriera Campione di Formula 1, grazie al 2° posto nel Gran Premio di Formula 1. A distanza di un pò di tempo, a tornare sulla questione è il gran capo della Mercedes, Dieter Zetsche, intervistato da Autocar.

Il boss della Mercedes, Dieter Zetsche (foto da: tecnicaformula1.com)

Ero appena uscito dalla doccia quando il telefono ha iniziato a suonare” – racconta Zetsche – “Ho visto che la chiamata proveniva da Toto Wolff e da subito il mio primo pensiero è stato che ci fosse ancora qualche problema con Hamilton“.

E invece Toto mi ha comunicato la notizia. Devo ammettere che non mi aspettavo il ritiro di Nico” – sottolinea il 63enne nativo di Istanbul – “Rispetto comunque la sua decisione: abbiamo da un lato un pilota, ovvero Hamilton, che dice ‘Voglio di più e di più, voglio battere i record e scrivere la storia’. Dall’altro, invece, abbiamo un pilota che dice ‘Bene, ho realizzato il mio sogno, come posso andare oltre?’. Trovo questi due approcci assolutamente comprensibili e giustificati“.

Sicuramente preferirei avere due campioni del mondo nel team per la prossima stagione” – conclude Zetsche – “In questo modo la lotta sarebbe molto intensa. Adesso invece dobbiamo trovare un pilota… va così. In ogni caso non mi sono sentito né offeso né poco rispettato dalla decisione di Nico. Una scelta simile deve essere rispettata“.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo